Ecomercato a Novoli: primo esperimento in Puglia per coniugare commercio e sostenibilità ambientale

0
486

EcomercatoNovoli (Le) – Parte nell’area mercatale di Novoli il primo esperimento di raccolta differenziata dei rifiuti denominato “Ecomercato”.

Il progetto verrà curato dall’associazione “EMS – Ente Modelli Sostenibili”, in collaborazione con Igeco Costruzioni ed il Comando di Polizia Locale di Novoli, che organizzerà un incontro preliminare con tutti i commercianti per presentare il progetto e distribuire i sacchetti per la raccolta differenziata.

Greco“Il nostro obiettivo è coniugare il commercio nella sua accezione locale, nella fattispecie del mercato locale settimanale, con la sostenibilità ambientale e la tutela del territorio, attraverso la sensibilizzazione degli esercenti e dei clienti e la raccolta differenziata dei rifiuti in apposite mini isole ecologiche collocate ai lati dell’area mercatale”, sostiene il Vice Sindaco con delega all’Ambiente, Gianmaria Greco.

Inoltre – prosegue Greco – da mesi i cittadini residenti nelle strade limitrofe a piazza Tito Schipa, e la ditta incaricata del servizio di raccolta dei rifiuti sul territorio, lamentano problematiche inerenti alla pulizia dell’area di pertinenza nella giornata di mercoledì. In particolare, i cittadini residenti in via Veneto e via Udine hanno spesso ritrovato numerosi residui di rifiuti da imballaggi vicino alle proprie abitazioni durante le ore del mercato, per colpa di folate di vento improvvise.

Con questo esperimento di mercato “ecosostenibile”, – conclude il delegato all’Ambiente in giunta – l’amministrazione comunale è certa di poter garantire, grazie alle isole ecologiche presenti ai lati della piazza, e grazie al sostegno degli eco – custodi, una immediata risoluzione alle problematiche ambientali che da anni perdurano in piazza Schipa”.

Le isole ecologiche temporanee sono composte da sei contenitori: plastica, carta, metallo, vetro, umido e indifferenziato. Gli eco – custodi avranno il compito di informare commercianti e clienti sul corretto conferimento dei rifiuti, monitorare la quantità dei sacchi conferiti da ogni singolo commerciante e stilare un rapporto mensile sul conferimento.

Inoltre, in un’area comunale protetta, verrà installata una compostiera elettrica per il riciclo della numerosa frazione umida  che si produce ogni mercoledì.

Dopo l’intervento nell’area cimiteriale con l’apposizione di uno scarrabile per la raccolta della frazione organica dei rifiuti, un altro importante tassello si aggiunge al virtuoso percorso intrapreso per il raggiungimento di migliori percentuali di riciclo. 

{loadposition addthis}