Lecce, arriva l’Akragas. Liverani: “Partita tutt’altro che facile”

0
85

Lecce– Smaltite le tossine della scorsa settimana, caratterizzata dal turno infrasettimanale, il Lecce ha concluso al meglio la settimana standard di preparazione all’impegno di domani. Al “Via del Mare” i giallorossi saranno opposti all’Akragas.

I siciliani, tredicesimi a 8 punti (equidistanti dal decimo posto valevole per i play-off e dal sedicesimo, anticamera dei play-out) sono reduci dal pari casalingo con il Bisceglie (2-2), rimediato sul neutro del “De Simone” di Siracusa, usato per l’inidoneità dell’impianto d’illuminazione dello stadio “Esseneto”, casa della compagine biancoazzurra.

In casa Lecce arrivano buone notizie sul fronte defezioni e infortuni. Recuperato appieno ormai Ciancio, è tornato in gruppo dopo sessioni di differenziato anche Costa Ferreira, pronto a prendere il suo posto nel terzetto di centrocampo con Armellino e Arrigoni.

L’unico elemento parzialmente ai box è Drudi, alle prese con un lavoro personalizzato. Sono rientrati anche i giovani nazionali lituani Dubickas e Megelaitis.

Lello Di Napoli, allenatore dell’Akragas, avrà a disposizione quasi tutti gli effettivi. Rimarrà in Sicilia soltanto il secondo portiere Lo Monaco, ai box per un lieve problema muscolare. Fa parte della lista degli assenti anche Bramati, ex svincolato e probabile acquisto dell’ultim’ora dei Giganti. L’atleta firmerà ad inizio settimana.

Gli ospiti, al quasi gran completo quindi, si disporranno probabilmente con il 3-5-2. Davanti a Vono, il terzetto difensivo vedrebbe Mileto, Danese (rientrato dopo due turni di squalifica) e Russo. A centrocampo i fluidificanti Scrugli e Sepe faranno il paio con i centrali Carrotta, Vicente e Longo. Davanti spazio alla coppia ParigiSalvemini.

Longo potrebbe essere il jolly a partita in corso, in quanto in fase di possesso agirebbe da trequartista dietro il duo offensivo.

Fabio Liverani, allenatore del Lecce, ha presentato così l’incontro: “Domani andremo ad affrontare una delle squadre che gioca meglio al calcio. I risultati delle ultime due giornate sono bugiardi, è una squadra che ha gamba e gioca a memoria. La loro classifica non rispecchia il loro valore. Da parte nostra dovremo avere grande accortezza ed attenzione”.

Il tecnico ex Genoa non vuole sentir parlare d’impegno facile: “Se dovessimo credere che la partita che ci aspetta sia facile, andremo incontro a delle difficoltà. Ciancio è dall’inizio della settimana che si allena regolarmente, non sarà al 100 percento ma è un giocatore affidabile e importante”.

Liverani poi continua: “Credo che la parola chiave per la nostra squadra sia equilibrio. In settimana abbiamo analizzato quello che non è andato per il verso giusto a Caserta e c’è una grande voglia di migliorarsi. Ci sono anche i presupposti per far sempre meglio”.