Il 2022 del Lecce inizia con una vittoria in trasferta: Gargiulo mette ko il Pordenone

0
28

Pordenone – Il 2022 inizia con una vittoria. Il Lecce supera il Perdenone con il gol di Gargiulo nel primo tempo. Partita maschia su un campo difficile. Tre punti per riavvicinarsi al gruppo di testa considerando la gara da recuperare contro il Vicenza.

I giallorossi tornano in campo dopo una lunga pausa causata, soprattutto, dai tanti casi Covid in Serie B. Mister Baroni cambia leggermente la formazione titolare mettendo dentro Calabresi, Rodriguez e Olivieri. Da segnalare la presenza in panchina di Faragò alla sua prima da calciatore giallorosso.

Il primo tiro in porta è del Perdenone al 4’, tiro debole di Pinato facilmente trattenuto da Gabriel. Il Lecce c’è e al 12’ costruisce un’pttima azione sull’asse Barreca-Rodriguez, la palla scorre nell’area piccola senza l’intervento degli attaccanti. L’azione poi si chiede un tiro-cross a giro di Majer che, per poco, non beffa il portiere. Al 16’, i giallorossi colpiscono il palo con un tiro a colpo sicuro, da dentro l’area, di Olivieri.

Al 24’, i ragazzi di mister Baroni passano in vantaggio con un cross al bacio e di grande classe di Strefezza per Gargiulo bravo a farsi trovare al posto giusto nel momento giusto. Tocco d’esterno e palla in rete.

Il Lecce potrebbe passare in vantaggio per la seconda volta con Olivieri, purtroppo l’arbitro fischia fuorigioco che c’era. Al 45’, Barreca arriva un filo in ritardo sull’ottimo cross rasoterra di Barreca. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Gargiulo rischia di fare doppietta con una rovesciata che esce di poco a lato. Il primo tempo termina qui.

Il secondo tempo inizia con un Lecce sottotono. Il Pordenone schiaccia i giallorossi nella propria metà campo. Nessun grande pericolo ma fino a questo momento il Lecce non è pervenuto. Al 62’, mister Baroni opta per un triplo cambio: dentro Coda, il nuovo arrivato Faragò e Di Mariano, fuori Olivieri, Majer e Rodriguez. Al 64’, Faragò subito protagonista con un tiro ravvicinato respinto da un difensore neroverde. Al 67’, arriva l’espulsione per il Pordenone, Pasa compie un brutto fallo su Gargiulo e si becca il secondo giallo.

Al 68’, di prima, Coda va al tiro d’esterno sinistro, il pallone esce ampiamente a lato. Il Pordenone non riesce più ad uscire ed il Lecce controlla la gara con estrema facilità. Al 91′, i giallorossi la possono chiudere. Strefezza porta palla, filtrante per Di Mariano che, solo davanti al portiere, lo centra in pieno e sbaglia il gol del 2 a 0. Al 92′, il Pordenone rischia di far fare la frittata al Lecce con un colpo di testa di Bassoli, la palla rasenta il palo di Gabriel.

Dopo cinque minuti di recupero, il Direttore di gara fischia tre volte e decreta la prima vittoria del 2022 per il Lecce di mister Baroni. Partita sporca contro un avversario ostico. Se dobbiamo trovare il pelo nell’uovo, dobbiamo sottolineare la poca cattiveria nella ricerca nel secondo gol. Tutto sommato, un’altra ottima prestazione da grande squadra.

Avvocato e, in passato, anche conduttore radiofonico. Ama il calcio e la sua squadra del cuore: il Lecce. Ha già svolto, negli ultimi due anni, la corrispondenza sportiva per alcune testate giornalistiche online.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleRiflessi nell’anima – Domenica, 16 gennaio 2022, 2^ del Tempo Ordinario
Next articleDilemma scuola, tra richieste e incertezze