Con il film WAX – We Are the X, si è aperta a Lecce la 16° edizione del Festival del Cinema Europeo

0
328

Festival Cinema Europeo copertina 635x300Lecce“La generazione X comprende tutti i nati tra la fine degli anni ’60 e i primi anni ’80, che oggi hanno circa trent’anni e sono cresciuti senza punti di riferimento. Spesso considerati inutili, sono sovente definiti i “sacrificabili”. Con queste parole di amara riflessione si è aperto il film WAX – We Are the X, che lunedì 13 aprile, ha ufficialmente inaugurato la 16° edizione del Festival del Cinema Europeo a Lecce, che si sta svolgendo al Multisala Massimo, storica sala cinematografica del capoluogo salentino, e si protrarrà fino a sabato 18 aprile.

La serata inaugurale ha visto sul red carpet la presenza delle autorità cittadine, in primis il sindaco Paolo Perrone, che in apertura ha rivolto parole di augurio per gli organizzatori della manifestazione, ormai appuntamento fisso nel calendario leccese. Sono poi saliti sul palco il regista del film, Lorenzo Corvino, e la splendida Gwendolyn Gourvenec, protagonista femminile del lungometraggio, incentrato sul viaggio di due trentenni italiani che sognano di trovare un loro posto nel mondo della cinematografia, incontrano una splendida ragazza francese, Joelle, interpretata dalla Gourvenec, e fanno i conti con una dura realtà fatta di bugie, sfruttamento e disillusione, realtà che li porta alla morte interiore, come identità e come esseri umani. Girato fra l’Italia e la Costa Azzurra, è un film piacevole, che invita a una riflessione amara, dovuta soprattutto al fatto che le storie narrate sono realmente accadute.

Il programma dell’intera rassegna cinematografica salentina si preannuncia ampio e variegato. La giornata di mercoledì 15 aprile prevede l’incontro con Fatih Akin, turco, che verrà intervistato da Franco Causo alle 20.00 in sala 1, presso il Multisala Massimo. Al termine dell’incontro verrà proiettato il film Il Padre, dello stesso regista. La mattinata di giovedì 16 aprile sarà dedicata al progetto ArtVision, progetto di cooperazione europea che pone come priorità strategica l’innovazione nella comunicazione culturale interattiva fra i paesi dell’area adriatica, e a partire dalle ore 11.00, sempre nella sala 1 del Multisala Massimo, avrà luogo la tavola rotonda dal titolo “Cinema, TV e arte: connessioni, narrazioni, crossover”.

Gran finale nel weekend con due appuntamenti imperdibili: venerdì 17 aprile, alle ore 20.00, Laura Delli Colli incontra la grande attrice Milena Vukotic, in sala 1. La ben nota “Nonna Enrica” della fiction Un Medico in Famiglia (per citare solo l’ultimo dei ruoli ricoperti nella sua straordinaria carriera) sarà poi celebrata con la proiezione del divertentissimo film Fantozzi – Il Ritorno. Sabato 18 aprile Carlo Verdone, ormai veterano del Festival del Cinema Europeo, sempre alle ore 20.00 intervisterà Paola Cortellesi, poliedrica mattatrice televisiva, volto amatissimo del piccolo e del grande schermo.

È ancora da definire invece l’orario e il luogo della tavola rotonda dal titolo “Gli Stati Generali della Commedia Italiana tra cinema comico e web”, alla quale prenderanno parte, fra gli altri, Carlo Verdone, Claudio Bisio, Neri Parenti, Maccio Capatonda, Herbert Ballerina, i The Jackal, i Nirkiop.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article“Diritto alla Follia”, uno spettacolo di integrazione sociale alle Officine Cantelmo di Lecce
Next articleEmergenza eradicazioni anti-Xylella: il volto di chi non ci sta