“Giovane” = “Alla moda” ?

0
23

“Alla moda” vuol dire essere in linea secondo un campione standardizzato. Se va di moda, è dunque giovane? Se non è “incartapecorito” non è “vero” perché l’originalità, l’essere se stessi, a prescindere dai dogmatismi della moda, è sinonimo di genuino, puro e dunque giovane. Così d’emblée ci pare che ciò che è irrigidito e quindi simile alla cartapecora è vecchio, ma in verità chi contiene e serba le sue idee che traggono alimento dal profondo sé o colui che si autoalimenta di continuo, come chi ha la sindrome narcisistica della personalità ha un flusso di pensieri “freschi”. Non sempre quindi moda significa “al passo con i tempi” e pertanto giovane.

E’ sufficiente rivolgere l’attenzione a come può essere giovanile un coordinato di pret-a porter non “serializzato” e nel contesto sbarazzino, recente, anche non incasellabile nelle linee delle passerelle. Ciò la dice lunga sulle varie accezioni del concetto di nuovo, bello, esuberante. Spesso combinazioni di coordinati, rimanendo in tema di vestiario, si personalizzano conferendo un aspetto nuovo e moderno a chi li indossa. Rallegriamoci, perché la conseguenza di ciò interessa tutti. E’ presente la possibilità di sfoderare atteggiamenti giovani e tentare ammiccamenti. Che non manchi mai la gioia, ingrediente indispensabile per la qualità di una buona vita. Rammentiamo quale è la componente di base della gioventù, come ammonisce il detto “Senza entusiasmo non si è mai compiuto nulla di grande”, parola dell’ispiratore del pragmatismo Ralph Waldo Emerson.