Il bello dell’amore

0
24

Leggevo su facebook “La vita non esiste senza amore. Per cosa daresti la tua vita? Per nulla. Ma la darei a chi amo e mi ama, per averla in cambio”. L’amore, dunque, è comunicazione e globalità, irrazionalità, come dice Pascal “Il cuore conosce ragioni che la ragione non conosce”.

Esiste uno stato di disponibilità all’amore, ossia una condizione psicologica che consente l’innamoramento quando si incontra la persona adatta. Alla base di questa disponibilità c’è l’atteggiamento positivo verso l’idea dell’innamoramento. Ciò non è una minaccia alla propria libertà: chi ha un atteggiamento negativo verso l’innamoramento cercherà di non affezionarsi troppo ad una persona, mentre coloro che sono “disposti” all’amore si danno da fare per trovare un compagno. Il bisogno di intimità e di amicizia è alla radice della necessità di stabilire un rapporto intenso e profondo con un’altra persona. Spesso lo stato di disponibilità all’amore si presenta alla fine di una relazione dopo un periodo di solitudine vissuta dolorosamente. Questa sorta di disponibilità può comparire una o più volte in determinati momenti della vita. Pochissime persone non conoscono questa predisposizione al sentimento amoroso. E altre sembrano vivere perennemente in questo stato. Può anche accadere che tale condizione di prontezza predisponga a vivere l’esperienza dell’amore romantico. Generalmente l’innamoramento è comunque una prova si potrebbe dire, vista dall’esterno, di coraggio, perché si diventa capaci di donare vitalità, entusiasmo, energia e di riconciliare le persone con se stesse, con gli altri e il mondo intero.