Trepuzzi, svelato il “mistero” dell’uomo con la croce

0
55501

Trepuzzi (Le) – Quello che sembrava essere uno scherzo più o meno simpatico ai più, ha alle spalle, invece, una storia davvero emozionante. E’ il caso di Biagio Conte missionario laico partito dalla Sicilia, precisamente da Palermo 20 giorni fa a piedi e che, croce in spalla, è diretto a Roma alla soglia di Francesco, il Sommo Pontefice.

Biagio fino a poco tempo fa era costretto su una sedia a rotelle, ma “miracolosamente” è guarito dopo un pellegrinaggio a Lourdes. Sembra sia proprio questa la motivazione che ha spinto il 51enne siciliano al pellegrinaggio nella città eterna, speranzoso di incontrare il Papa e chiedere a lui una speciale benedizione. Chi incrocia i suoi passi lo sostiene con cibo ed acqua. Lui non chiede altro se non preghiere e sostegno per raggiungere la meta.

Conte, che a Palermo ha fondato la Missione Speranza e Carità, viaggia con la sua croce ed a chi gli domanda del suo “voto” risponde: “Voglio portare un messaggio di speranza con l’unico simbolo in grado di raggiungere tutti, dal centro alle periferie del mondo: la Croce di Cristo”.