Novoli, assegnata la gestione dell’Ostello della Gioventù in Piazza Regina Margherita

0
199

A gestirlo sarà all’Associazione di Promozione Sociale SEYF (South Europe Youth Forum), con lo scopo di di mettere a disposizione del territorio una struttura nel campo del turismo sociale e culturale e dell’ospitalità


Novoli (Le) – Assegnata la gestione dell’Ostello della Gioventù di piazza Regina Margherita, così come previsto dall’avviso pubblico dello scorso marzo. La struttura turistica extralberghiera, quasi 300 metri quadri coperti, già arredati ed attrezzati con 21 posti letto, zone ristoro e consumazione, laboratori e cucine sarà gestita dall’Associazione di Promozione Sociale SEYF (South Europe Youth Forum), a seguito dell’esperimento della procedura per l’individuazione del soggetto gestore definito con la determina n°638 del 22 settembre scorso e con l’approvazione dello schema di convenzione con il Comune di Novoli. Soddisfatto il sindaco Gianmaria Greco, al termine di un’azione che mette a disposizione del territorio una struttura nel campo del turismo sociale e culturale, così da offrire ad un pubblico prevalentemente giovanile una struttura ricettiva a costi contenuti e soddisfare le loro esigenze. “Prosegue spedito il nostro programma per l’apertura dei tanti contenitori presenti sul territorio comunale – commenta Greco. A breve provvederemo ad inaugurare anche l’isola ecologica di via Trepuzzi per il conferimento dei rifiuti riciclabili”.

Al primo cittadino da eco Antonio Sozzo, assessore con delega ai lavori pubblici. “Dopo l’affidamento del Casello di via Trepuzzi, continua l’impegno di questa Amministrazione per affidare la gestione delle strutture comunali, affinché le stesse vengano finalmente utilizzate e costituiscano un volano per la crescita, l’occupazione e la visibilità del paese. L’affidamento dell’Ostello di Piazza Regina Margherita all’associazione SEYF (South Europe Youth Forum) con un bando pubblico a partecipazione pubblica – conclude Sozzo – è motivo di soddisfazione perché si raggiunge finalmente l’obiettivo per cui la struttura è stata realizzata con fondi regionali destinati all’ospitalità turistica giovanile per tutto l’anno e in occasione della festività di Sant’Antonio Abate e per il periodo estivo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *