Va in scena – The Sleepers (1996)

0
59

La New York anni ’60 si è vista protagonista dell’arrivo delle prime innovazioni tecniche. Un decennio in cui iniziava a partire un forte boom economico, influenzato però da mafie e gerarchie non scritte. È proprio la Manhattan malfamata a fare da sfondo nella pellicola “Sleepers”, anno 1996.

Il film vede la partecipazione di attori pluripremiati a partire dal grande Robert De Niro, nei panni di Padre Roberto, fino a Brad Pitt, Kevin Bacon e Dustin Hoffman.

Nel film, prettamente drammatico, si denuncia quello che quattro ragazzini sono costretti a subire dopo uno sfortunato evento giovanile: il riformatorio, nonché un luogo di violenze tanto psicologiche quanto fisiche. In seguito, attraverso l’impeccabile regia di Barry Lavinson, ci si fa strada nel film alla scoperta di quella che sarà la vita dei ragazzi dopo la loro esperienza di “rieducazione”.

In due ore e ventisette minuti viene messa in scena la vendetta di 4 uomini, ormai cresciuti, scossi dal passato e profondamente segnati. “Questa è la vera storia di un’amicizia che va oltre i legami di sangue”, una tagline che descrive brevemente la trama della pellicola del regista Barry Lavinson, che ottenne non pochi riconoscimenti con la nomination per miglior colonna sonora drammatica a John Williams ai Premi Oscar, per citarne uno tra i tanti. Tratto da una storia vera si distinse e ottenne un successo internazionale dalla portata di circa 165 milioni di dollari.