Covid, torneranno i bei tempi?

0
114

Ci si chiede quando torneranno le sere tranquille in un cinema, in un teatro, in un pub. Ci si chiede quando andrà via la paura anche solo di respirare, specie in uno spazio chiuso, che spesso sono questi luoghi profusori di cultura, magia, sogni, emozioni. Ci sono state tante domande e ci sono tutt’ora a cui il mondo dello spettacolo non sa dare risposte, e si tratta di risposte su un futuro che sa di incertezza e timore.

L’avvento di Netflix e delle varie produzioni televisive ha portato i cinema a un triste e graduale declino di spettatori, ma la pandemia ancor di più. Il 2020 ha fatto emergere le già esistenti preoccupazioni di registi e attori, ma anche la speranza di un cambiamento.

Tom Hanks infatti sembrerebbe essere propositivo con un ritorno in sala soprattutto grazie ai grandi franchise come Marvel, ma afferma la triste realtà del come ormai molti film siano oggi visibili in streaming da casa. Non molte settimane fa, si è espresso anche George Clooney sul clima di incertezza che ci sta segnando in questo periodo, e non solo nel mondo del cinema: “È un momento molto interessante, devo dire, ci sono tutte una serie di problematiche da gestire, da affrontare. La prima naturalmente è questa pandemia, poi abbiamo tutta una serie di problemi politici in tutto il mondo, ci sono naturalmente speculazioni finanziarie tra i ricchi e i poveri e questo fa sì che ci siano tutta una serie di movimenti populisti e li abbiamo avuti nel 1930 un secolo scorso e ce li abbiamo anche ora. Ci sono molte cose da discutere. Ci vuole prima di tutto la nostra volontà di ammettere che questi problemi ci siano e poi prendere una buona direzione per risolverli”. Clooney sembra esprimersi chiaramente e, con coerenza, presenta un film in cui egli, vincitore di diversi premi Oscar, da regista e produttore, decide di lanciare il film proprio in un periodo in cui questo tipo di coraggio è riservato solo a pochi.

Non si sa quando torneranno, come e dove, o se non cambierà niente. È certo che il mondo online sta piano piano acquistando tutto ciò che serve per rimpiazzare un cinema già spento da tempo, nonostante le sue eccezioni. Navighiamo per ora in un mare di punti interrogativi in cui fa capo la speranza di chi vuole continuare a sognare.