Conferenza sul Turismo a Porto Cesareo. Schito: “Ci ostacolano, ma andiamo avanti”. De Monte: “A me l’iniziativa non piace”

0
698

porto cesareo piccPorto Cesareo (Le) – Venerdì 27 novembre 2015 alle ore 17.30 presso l’Hotel Riva del Sole, “Cambiare Rotta” il movimento politico giunto secondo nella scorsa tornata elettorale e con 2 consiglieri, Schito e My, nella Giunta comunale, promuove un incontro-dibattito sul tema del turismo.

In un momento in cui il Salento riscuote un successo mai visto prima d’ora tra le mete da visitare, e Porto Cesareo rientra tra i paesi più cliccati del web, il Comitato decide di portare a conclusione un percorso di ricerca cominciato la scorsa stagione estiva. Durante tutta l’estate 2015, infatti, i turisti di Porto Cesareo sono stati accolti in diverse strutture con un questionario ricco di domande che mettevano al centro dell’attenzione lo stesso turista. Protagonisti di questa indagine, dunque, i bisogni degli avventori della marina; servizi soddisfacenti e da migliorare per accrescere il successo della località. 

Forti del fatto che per fare del buon turismo occorre uno studio accurato delle peculiarità del territorio, della richiesta del turista e delle proposte migliori possibili, ma anche e soprattutto l’osservazione della politica delle altre località turistiche del Salento che sono riuscite con successo a destagionalizzare la loro economia, i promotori credono fortemente nell’efficacia di una preparazione e di una formazione che può essere fatta con largo anticipo. 

Ecco perché la conferenza è stata pensata e organizzata nel mese di novembre, per illustrare i risultati dell’indagine svolta appena qualche mese fa e per discutere in tempo utile sulle prossime prospettive.

Ospiti d’eccezione della serata saranno Luciano Cariddi (Sindaco di Otranto)Cosimo Durante (Presidente GAL Terre d’Arneo)Giovanni Colonna (Agenzia Regionale PugliaPromozione di Bari) e Giuseppe Quarta (Pro Loco Leverano).

A moderare l’incontro sarà proprio lo stesso Francesco Schito, Consigliere comunale e capogruppo di “Cambiare Rotta”, che a pochi giorni dalla manifestazione ha espresso il suo rammarico proprio attraverso la pagina dell’evento Facebook. 

Scrive Schito: “Mi dispiace leggere direttamente dalla bacheca Facebook di un Consigliere comunale affermazioni che vogliono sminuire il nostro lavoro, gli ospiti della conferenza e la struttura che ci ospita. Porto Cesareo non crescerà mai con le provocazioni e l’ostruzionismo. La preparazione della conferenza è ostacolata, ma noi andiamo avanti!”

Sembrerebbe, stando a quanto affermato dal consigliere, che il comune di Porto Cesareo abbia rifiutato di concedere il patrocinio all’evento e l’esenzione sulla tassa di affissione delle locandine.

A Schito, tempestivamente, si contrappone una dichiarazione personale  del consigliere comunale Pasquale De Monte che con un post su Facebook tiene a precisare che le sue affermazioni non vogliono essere il parere dell’amministrazione comunale, ma soltanto il suo parere: “Nessuno mi può impedire di pubblicare un mio pensiero su una determinata situazione o circostanza, proprio perché trattasi di considerazioni personali […] non ho alcun problema se si fanno iniziative come quella di giorno 27 o se si invitano determinati ospiti i quali per la loro veste devono essere sicuramente omaggiati, né è mio costume porre ostacoli… A me la iniziativa non piace e basta per le ragioni già scritte tempo addietro…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleNew Sounds Music Contest, al via le semifinali
Next articleFutsal Lecce, col Francavilla un pari che va stretto