A Surbo ritorna “La Notte Bruna”

0
676

notte bruna 2016Surbo (Le) – La “Notte Bruna” di Surbo (Le), è uno degli appuntamenti più attesi dell’estate del nord Salento ed è una manifestazione di grande richiamo per i turisti e per i pugliesi. Al via il prossimo 12 Agosto, dalle ore 22 e per tutta la notte. Il ricco programma, diretto dal Presidente della Pro Loco, Adelmo Carlà, prevede un grande spazio a tutte le forme di creatività dalla pittura alla performance passando per la video-arte attraverso percorsi di scultura, fotografia, street art e bodypainting.

L’obiettivo dell’evento è quello di trasferire diverse forme d’arte, tra la gente, in una notte, la “Notte Bruna” per l’appunto. Da non perdere un’estemporanea di pittura a cui parteciperanno numerosi artisti, non solo locali ma provenienti da diverse regioni d’Italia.
Più di 30 pittori “coloreranno” la notte di Piazza Unità Europea di Surbo, dove alcune piccole location messe a disposizione, si trasformeranno in mini-gallerie d’arte. Il lavoro più interessante verrà premiato da una giuria ad hoc. Un locale in particolare verrà allestito con una grande retrospettiva fotografica; l’Associazione Salentina Astrofili (ASA) “E.Hubble” metterà in mostra numerosi lavori fotografici, stampe di scatti fotografici astronomici, insieme a  Aleandro Carratta e Mary Centonze.
In un’altra location Andrea Maroccia e Tonio Bisconti, maestri scultori, esporranno le loro suggestive sculture, Pantaleo Musarò, affermato artista galatinese, incanterà il pubblico con i suoi video artistici. Gli street artist Francesco Basso e Cosis, ormai affermati su tutto il territorio nazionale, animeranno con i loro spray le vie del paese.

Gabriele Greco, fashion stylist salentino, dall’ Istituto Cordella di Lecce, darà vita a una vera e propria performance artistica composta da shooting fotografici, air stylist e modelle, tutto marchiato dallo stile inconfondibile appunto di Gabriele Greco.

Sempre in tema pittorico, ospite d’onore della serata sarà il maestro Antonio Caracuta. Da non perdere la performance musicale di Carolina Bubbico, già maestro d’orchestra del festival di Sanremo. Tutto sotto la supervisione del maestro Gianfranco Basso, curatore delle arti visive e Salvatore