Novoli, il 21 giugno taglio del nastro alla Casa dell’Acqua

0
721

Inaug. Casa dellAcquaNovoli (Le) – Sabato 21 giugno l’inaugurazione del nuovo impianto per la distribuzione dell’acqua, naturale e frizzante ribattezzato “L’acqua di Novoli”.

Anche a Novoli arriva la “Casa dell’Acqua”, un distributore automatico di acqua refrigerata, filtrata naturale e gassata, che attinge all’acquedotto comunale, ma che offre un prodotto del tutto simile a quello che si trova sul mercato. La “Casa dell’Acqua” di Novoli è stata realizzata grazie alla collaborazione tra la società “Water & Water” e l’Amministrazione Comunale e verrà presentata ufficialmente ai cittadini il 21 giugno a partire dalle ore 18.00 in via Sacco e Vanzetti, nei pressi del “Punto Sport”.

Modestissimo il prezzo dell’acqua trattata dall’impianto, appena 0,05 centesimi di euro al litro, importo che potrà essere pagato con monetine oppure scalato da apposite schede pre-pagate o chiavette ricaricabili.

All’inaugurazione di sabato saranno presenti il Sindaco di Novoli, Oscar Marzo Vetrugno, l’assessore all’Ambiente, Gianmaria Greco, ed i responsabili della ditta “Water & Water”. Prima dell’inaugurazione si procederà alla benedizione della struttura.

“Le Case dell’Acqua sono utili per ricordare ai cittadini che l’acqua erogata dall’acquedotto è buona, sicura e ottima da bere, inoltre – sottolinea l’assessore Greco – rendere l’acqua disponibile a tutti i cittadini a prezzi contenuti, creando un luogo d’aggregazione nel paese, è un modo per spiegare a tutti quanto sia importante investire sulla sostenibilità, ma vuole essere anche uno stimolo per riflettere su quanto l’acqua sia un bene prezioso che non deve essere sprecato”.

La “Casa dell’Acqua” è il risultato della caparbietà dell’Amministrazione nel perseguire nuove opzioni in favore della comunità, ed è, afferma il vicesindaco ed assessore all’Ambiente Gianmaria Greco, “un segno di attenzione alle problematiche ambientali e sociali ma anche a quelle economiche, in una visione di lungo periodo improntata sull’idea di risparmio anche delle risorse naturali”.
“Il nostro auspicio – conclude Greco – è quello di inaugurare insieme all’impianto, anche nuovi stili di vita sostenibili, a vantaggio sia dei singoli, che di tutta la comunità”.

L’”Acqua di Novoli” non è solo buona da bere, ma anche solidale, infatti l’azienda si impegna a donare 50 chiavette contenente un credito pari a 100 litri di acqua a soggetti indigenti individuati dai servizi sociali del Comune, coniugando quindi la tutela dell’ambiente con la solidarietà sociale.
Particolarmente significativo il logo che raffigura il simbolo dell’acqua con la dicitura “l’Acqua di Novoli” a lato della casetta.

{loadposition addthis}