Dubickas fa sorridere il Lecce di Coppa, Bisceglie battuto 2-1

0
174

Lecce– Le seconde linee del Lecce non deludono e replicano la rimonta di sabato scorso battendo un buon Bisceglie, passato in vantaggio grazie alla rete di Dentello Azzi e poi sorpassato dagli acuti di Mancosu su rigore e Dubickas. La segnatura del lituano regala a Liverani il pass per gli Ottavi di finale.

La partita s’avvia a ritmi decisamente bassi. La sonnolenza è rotta al 15’ dalla sponda di Dubickas per Pacilli, che sporca i guanti a Vassallo con una sassata centrale. Il Bisceglie sembra però più in palla. I ragazzi di Zavettieri si propongono spesso soprattutto sulla fascia destra, mettendo a tratti in difficoltà Valeri. Una timida iniziativa ospite arriva al 22’ con la punizione di Lugo Martinez alta. Quattro minuti dopo Pacilli prova a mettere il turbo per vie centrali, cross preciso per Megelaitis che tenta la giocata di tacco senza però creare problemi al portiere.

Al 26’ continua la giornata-no di Valeri. Un fallo da evitare su Dentello Azzi, perentorio nel dribbling sull’ex Rieti, convince l’arbitro a decretare la massima punizione. Dal dischetto Chironi fa il fenomeno e para in due tempi il tentativo di Gabrielloni. Il Bisceglie mantiene alto il baricentro ma non crea evidenti palle-gol. Al 31’ Giron spara in curva dalla media distanza e al 35’ una buona iniziativa di Montinaro non trova supporto utile negli ultimissimi metri a ridosso della porta difesa da Chironi.

I neroazzurro stellati sprecano una colossale opportunità per andare in vantaggio al 43’. Dentello Azzi penetra sulla fascia destra bucando la marcatura di Arrigoni e mette al centro dove Gabrielloni sbaglia da due passi alzando incredibilmente con il petto.

Nella ripresa Liverani decide di fare sul serio mandando in campo Ciancio e Mancosu per Valeri (bocciatura per lui) e Megelaitis. Il Bisceglie vuole ancora attaccare: al 2’, su angolo di Lugo Martinez, Petta trova spazio e tempo per il colpo di testa, Chironi blocca. Un volenteroso Dentello Azzi produce gioco e iniziative, servendo al 7’ un interessante assist per Montinaro, il cui sinistro termina a lato. In campo si vede più Bisceglie che Lecce anche se le percentuali di possesso palla si equivalgono.

A cercare d’interrompere la pochezza in fase realizzativa ci pensa Pacilli con un tiro da fuori al 13’, ma Vassallo s’allunga in tuffo e devia con la punta delle dita. L’occasione sveglia il Lecce, che sciupa un calcio di rigore al 24’. Mancosu innesca Torromino in area, atterrato da Migliavacca, sanzionato con il cartellino rosso dal direttore di gara. Dagli undici metri l’ex Crotone però trova la magistrale parata di Vassallo. Gol sbagliato gol subito e il Bisceglie, in dieci, passa al 19’ con Dentello Azzi, il migliore in campo. Il classe 1994 è veloce e preciso quando corregge in rete schiacciando sul secondo palo il cross di Montinaro.

Con il Bisceglie avanti, Liverani sbilancia in avanti i suoi e manda in campo Di Piazza per Gambardella, schierando Mancosu nell’inedita posizione di terzino destro. La strategia ripaga al 29’: Petta fa fallo in area su Di Piazza. Nel terzo calcio di rigore di giornata a sorridere non sono gli estremi difensori: Mancosu batte perentoriamente Vassallo con un destro sotto la traversa.

Il Bisceglie non ci sta e va vicino al nuovo vantaggio al 33’ con una precisa punizione di Lugo Martinez che accarezza il sette. Il Lecce risponde trascinato dalla verve di Radoslav Tsonev, galvanizzato dalla grande rete di sabato scorso contro la Reggina ma le fiammate del bulgaro non vanno a buon fine. Al 37’ Vassallo risponde presente al tiro piazzato e, due minuti dopo, Torromino mastica la conclusione.

La rimonta si completa nei minuti finali, precisamente al 45′. Torromino mette dentro e Dubickas, in spaccata, batte Vassallo. Primo gol tra i professionisti per il giovane lituano e biglietto staccato per gli ottavi di finale.

Il tabellino

Lecce-Bisceglie 2-1

Lecce (4-3-1-2): Chironi; Gambardella (27’st Di Piazza), Drudi, Riccardi, Valeri (1’st Ciancio); Megelaitis (1’st Mancosu), Arrigoni, Tsonev; Pacilli; Dubickas, Torromino. A disposizione: Vicino, Di Piazza, Lepore, Marino, Lezzi, Angelini, Castrovilli, Avantaggiato, Schena. Allenatore Fabio Liverani

Bisceglie (4-3-3): Vassallo; Migliavacca, Jurkic, Petta, Giron; Lugo Martinez, Boljat, Risolo; Dentello Azzi (22’st Jovanovic), Gabrielloni (22’st Raucci), Montinaro. A disposizione: Crispino, Partipilo, Toskic, D’Ancora, Delvino, Vrdoljak, Alberga, Markic. Allenatore Nunzio Zavettieri

Marcatori 19’st Dentello Azzi (B), 29’st rig.Mancosu (L), 45’st Dubickas (L)

Espulso Migliavacca (B) al 14’st per interruzione di chiara occasione da rete.

Ammoniti 5’st Boljat (B)

Arbitro Giampiero Miele di Nola

Assistenti Rosario Caso di Nocera Inferiore e Stefano Montagnani di Salerno

Note: pomeriggio fresco e sereno, temperatura 14 °C, terreno di gioco in ottime condizioni. Spettatori 784, incasso totale 4525,00 euro. Recuperi 0’pt, 4’st. Al 27’pt Gabrielloni si fa parare un calcio di rigore da Chironi. Al 14’st Torromino si fa parare un calcio di rigore da Vassallo.