Fate Piano Festival 2021: il 4 agosto a Sogliano ricordando Astor Piazzolla

0
115

Alle ore 21 in Piazza A. Diaz omaggio al grande compositore nato 100 anni fa, Al pianoforte Enrico Tricarico, accordion Alessandro Gazza. Coreografie a cura di Jonathan Costa e Francesca Calò.


1921. Mar Del Plata. Un paese di pescatori affacciato sull’Atlantico. Un bambino, Astor, riceve dal padre un Bandoneon, strumento che cambierà per sempre la sua vita, cominciando la rivoluzione di quel ballo che ancora oggi è melanconica poesia.

2021 Sogliano Cavour. A 100 anni dalla nascita, l’Associazione Culturale Nova LiberArs rende tributo ad uno dei più grandi musicisti del ‘900, Astor Panthaleon Piazzolla. Così si inaugura la nuova edizione del FatePiano Festival voluta dal Comune di Sogliano Cavour, in un’atmosfera intima e riservata, caratteristica peculiare della rassegna musicale che, ogni anno, affida al pianoforte la capacità di raccontare le emozioni in musica. Un incontro di anime nuove l’edizione del 2021, con un impasto di sonorità care allo spirito di milonghe lontane che si perdono e si ritrovano nell’ingegno artistico del duo ArTango, Enrico Tricarico al pianoforte e Alessandro Gazza all’accordeon.

Il Duo, eclettico e accattivante, che vanta esibizioni in Italia ed all’estero ottenendo larghi consensi di pubblico e critica, ci guida in un programma interamente dedicato al Tango argentino, la più alta espressione artistica di un ballo antico, senza tempo.

Dove c’è tango ci sono corpi avvinti in abbracci di passione, di occhi negli occhi, di intrecci di anime, di abbracci, di geometriche seduzioni. Racconti di sguardi che vanno oltre le parole, che sanno di strada, di storie tristi, di abbandoni facili e di solitudini.

Percorreremo tra musica e parole, i barrios di Buenos Aires in compagnia dei giovani ballerini Francesca Calò e Jonathan Enea Costa, (Teatro dell’ Opera di Vienna), insegnanti della Scuola Arthur Murray di Lecce.

“Il 4 agosto prossimo – dichiara Giuseppina Nuzzaci, assessore alla Cultura di Sogliano Cavour – grazie alla collaborazione con Nova LiberArs che ringraziamo per la qualità dell’offerta culturale promossa nel nostro territorio qual è, per esempio, il FatePiano Festival – ricorderemo un gigante della musica del Novecento, senza dubbio, che ha fatto amare il tango ai pubblici di tutto il mondo, indicando la strada di una nuova, elettrizzante avventura. Dove celebrarlo se non in una Regione dove affondano le radici di Piazzolla il cui nonno nacque proprio in quel di Trani? Un motivo di orgoglio in più per la Puglia intera”.