Musica all’alba a Casalabate

0
82

Un arenile trasformato in una piattaforma sulla quale produrre ed emettere suoni musicali ad un pubblico accorso alle ore 5,30 del 30 luglio a Casalabate. Si, all’alba si è esibito al pianoforte un artista siciliano, vincitore di un importante master a Lugano a cui hanno partecipato concorrenti giunti da varie parti del mondo.

Il suo nome Davide Santacolomba. Cosa curiosa, l’evento esperienziale lo ha ispirato per la sua prossima composizione denominata per l’appunto “Alba”. Una melodia musicata propone, forse  è dir poco, ma certo è che lo stesso musicista definisce i suoi motivi onirico-reali, incorniciati da un cielo di color cangiante. E in  quell’ora del mattino caratterizzato da un’alba rosa tutto concorre al godimento di un’arte che ha stravinto nella vita di Santacolomba. Infatti il suo essere number one fra gli eletti è concomitante ad un disturbo della sua salute che fa sì che il compositore e musicologo metta a fuoco solo i registri gravi del pianoforte e capti essenzialmente il volume molto basso, a causa di una malattia contratta in giovanissima età.

Ma ora Santacolomba offre generosamente e fruisce di questo concerto che fa sognare i villeggianti della marina e altri che sono partiti da posti più lontani per raggiungere la spiaggia abbracciando l’alba. Tutto si svolge sullo sfondo di fantasie che si alternano da Schubert a Beethoven, dai Coldplay ai Radiohead, e quant’altro riesce a comporre con la sua incredibile iniziativa. E’ come se si assistesse ad una proiezione di magie, colori, fa capolino in particolare il giallino del sole nascente che emerge dalle acque a guisa dell’eterna Afrodite che regala bellezza e amore. Le musiche di tenore romantico e contemporaneo sono destinate ai festanti presenti che si stupiscono con-dividendo l’educazione all’ascolto. E già qualcuno spera ina una ulteriore ripetizione dello spettacolo.