“I Bagagli a mano” di Etto Trink e Dj Doc: on line dal 23 settembre

0
30

Si chiama “Bagagli a Mano”. È il nuovo progetto discografico che nasce dalla collaborazione tra Etto Trink (conosciuto anche come Dj Trinketto) e Dj Doc. Un disco da ascoltare e riascoltare, capace di miscelare sapientemente le sonorità tipicamente trip hop ed elettroniche.

Un feeling musicale nato quasi per caso. I due dj e producers pugliesi, ritrovatisi dopo un po’ di anni, nell’estate 2018 ascoltano le rispettive produzioni recenti e decidono di creare un contenitore dove metterle insieme. Da qui nasce “Bagagli a Mano” sia come metafora dell’essenziale, di ciò che si porta con sé quando si intraprende un viaggio, sia come bagaglio di esperienze maturate nel corso degli anni e che confluiscono in questo progetto.

“Il bagaglio a mano – spiegano Etto Trink e Dj Doc – contiene tutto ciò che è importante, a cui tieni e che non affideresti a nessun altro. Te lo porti con te e basta, ci sono dentro tutte le esperienze di quasi 30 anni di musica e djing”.

A partire da lunedì 23 settembre l’EP sarà disponibile in streaming e in download su Spotify, Deezer, Amazon, Music, Apple Music e in tutti i digital stores.


Etto Trink

Dj/turntablist e Beatmaker (conosciuto anche come Dj Trinketto). Più volte vincitore del “Trofeo Nazionale Dj Trip” e finalista del “DMC Italy”, si è distinto, fin dagli esordi (1991), per il suo approccio certamente singolare verso il giradischi di cui ne fa strumento vero e proprio. Pioniere in Puglia di quella che negli anni si è affermata come vera e propria arte: Il “djing” o “turntablism” , ossia l’arte di suonare il giradischi che, dalla metà degli anni novanta, riconosce una particolare categoria di djs come musicisti veri e propri in grado di usare il vinile come strumento per fare musica. Più volte vincitore del “Trofeo Nazionale Dj Trip” cat. Scratch ha collaborato con nomi storici del panorama Hip Hop Italiano, ma la sua apertura alle sperimentazioni lo ha portato a orchestrare i sui scratches con musicisti di svariati generi e provenienze, dall’ est Europa fino a New York, a unire Electronic-Jazz e Trip Hop. La voglia di sperimentare si vede anche nel live, dove integra il setup classico e l’arte del turntablism al finger drumming eseguito con l’utilizzo di Maschine/MPC.

Dj Doc

Dj e producer dal 2001, nasce dalla scena Breakbeat inglese e Hip-hop di fine anni 90. Si mette in gioco in prima come DJ e fonico in diverse radio locali e successivamente come Producer. Durante il suo percorso musicale partecipa a contest come Il Nokia for Music e il Radiohead remix contest, proponendo così il suo stile musicale. Un connubio tra sonorità elettro e trip-hop.