CIVICO 22 si presenta al pubblico il 14 giugno alle ore 21 alle Officine Cantelmo

0
60

Lecce – Giovedì 14 giugno, alle ore 21 alle Officine Cantelmo, in Viale Michele de Pietro 12 a Lecce, dopo due anni di duro lavoro “giù il drappo” per il progetto musicale, Civico 22, degli artisti Giacomo Filippo Casciaro e Patrik Ippazio Rizzello che presenteranno, inoltre, il loro primo lavoro discografico: “Tra Studio e Bar”; un CD completamente autoprodotto e concepito in modo altamente professionale.

Civico 22 si presenta come nuovo attore della musica cantautoriale italiana e salentina puntando a distinguersi per la sua schiettezza stilistica.

Uno stile musicale nuovo, per l’appunto, che abbatte i muri del consueto e costruisce un ponte tra le diverse espressioni musicali creando un abbraccio tra la cultura musicale del sud e il resto del mondo. Un progetto ambizioso nato sulle note dell’irrefrenabile sentimento di Casciaro e Rizzello che nella musica hanno trovato il modo per sprigionare la loro creatività rompendo gli argini della quotidianità.

Durante la serata si esibiranno i vari artisti salentini che hanno collaborato all’interno del progetto discografico. Al termine della presentazione la serata continuerà con DJ Set.


CHI SONO – Giacomo Filippo Casciaro nasce a Poggiardo (Le) il 1° marzo 1989 ed è residente a Diso (Le), amante della musica popolare e grande conoscitore dei testi popolari e delle tradizioni salentine; grande carisma e innata capacità fanno di lui un coinvolgente “front man” capace di intrattenere le platee.

Patrik Ippazio Rizzello nasce a Poggiardo (Le) il 27 novembre 1984 e vive a Montesano Salentino (Le). La musica rappresenta le “sue ali della libertà” permettendogli di spaziare tra i vari generi musicali che ama a dismisura: a iniziare dai cantautori italiani per passare, poi, ai suoni tribali immergendosi, contemporaneamente, a capofitto nei ritmi sfrenati dell’America Latina.

La loro collaborazione, che si fonda sull’amicizia e sul rispetto, sull’amore per la propria terra e per la musica, ha dato vita ad un progetto musicale nuovo che va a rimpolpare la grande tradizione salentina che adesso si ritrova un nuovo prodotto tutto da scoprire e da gustare che unisce e miscela i diversi generi alla World Music contemporanea.

CIVICO 22 – Il gruppo ha deciso di adottare questo nome per una coincidenza più unica che rara: i due luoghi in cui ha preso forma il progetto, e cioè lo studio tecnico di Giacomo e l’abitazione di Ippazio, hanno entrambi il 22 come numero civico. Inoltre il numero 2 ripetuto per i due artisti rappresenta un elemento di continuità della loro unione, perché da soli, l’uno senza l’altro, non sarebbero mai stati in grado di realizzare un progetto musicale così importante.

Il logo del gruppo parte dal pittogramma del “Dio che balla” poiché, in esso, i due segni raffigurati sembrano due numeri 2 contrapposti e la risoluzione finale ha portato alla creazione di un marchio personalizzato che però richiama in maniera forte e identitaria le origini salentine dei due artisti e della loro musica fresca, frizzante, e coinvolgente.

 GLI ARTISTI – Oltre a Giacomo Filippo Casciaro (voce, mandola, teen westle, tamburello, cori) ed a Patrik Ippazio Rizzello (voce, chitarra classica, cori), Civico 22 vanta numerose e importanti collaborazioni:

Luigi Russo (tastiere, synt, cori), Angelo Surdo (fisarmonica a piano),  Alessandro Chiga (darabuka – doholla – duff – riq – cajon – padella),  Marco Verardo (basso elettrico), Lorenzo Lorenzoni (trombone), Alessandro dell’Anna (tromba), Valentina Cariulo (violino),  Antonio De Donno (batteria),  Stefano Rielli (basso elettrico, basso elettrico fretless),  Marcello Zappatore (chitarra semiacustica, acustica, chitarra classica), Alberto Corrado Pezzuto (violino), Antonio Melegari (fisarmonica a piano), Michele Bianco (fisarmonica cromatica, cori), Gianluca Ria (basso tuba), Dario Stefanizzi (clarinetto), Roberto Esposito (pianoforte), Marco Perrone “Puccia” (featuring), Sara e Mariangela Gatto “Sisters Cat” (featuring), Cristoforo Micheli (featuring), Antonio Castrignanò (featuring).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleMiss Mondo Italia 2018 è Nunzia Amato.
Next articleCopertino, tensioni politiche a palazzo di Città