Novoli, dal 25 al 27 aprile in mostra le opere della giovane ed emergente artista Raffaella Spada

0
975

Dipinto Lella DespaNovoli (Le) – “MOOD” collezione 2014/2015 nasce dall’esigenza di amare la gente attraverso l’arte. In questa collezione gioca un ruolo fondamentale lo stato d’animo al quale l’uomo è sottoposto quotidianamente. Animo dai colori dolci, sereni, timidi che si trasformano in inquieti, malinconici, unici e quasi assenti. Solo attraverso un occhio sensibile questi sentimenti si rivelano in disegni, pitture, racconti.

È per questo che la neonata Associazione Culturale “Formae Mentis” ha curato la mostra di Raffaella Spada dal 25 al 27 aprile 2015 presso la Drogheria delle Arti di Novoli.

Intanto, abbiamo incontrato l’artista, per conoscerla e raccontarsi nelle pagine del nostro giornale

Da quanto tempo l’arte fa parte della tua vita?
Non saprei rispondere con certezza, ho solo la sensazione che sia subentrata già da quando ho la coscienza del ricordo.

Raffaella SpadaCredi che l’arte possa migliorare le persone?
Sinceramente, è molto potente … perché ci permette di fermarci a pensare, riflettere, quasi a metterci a nudo interagendo con una bellezza emotiva a volte sconosciuta che arricchisce il nostro bagaglio sentimentale.

Quali sono i sentimenti che si generano dipingendo?
Dipingere abbraccia tutti i sentimenti, che siano d’amore o di odio, di nostalgia o di allegria, ma soprattutto di libertà; una sorta di confessione al mondo. Ciò non è facile perché la mano non è il cuore o il pensiero, ecco perché lo studio di ogni opera prevede un intenso approfondimento di coscienza.

Pensi che il significato delle tue opere sia esplicito o contengano chiavi di lettura importanti?
A questo dovrebbero rispondere le persone, ai miei occhi si celano molti significati, mille interpretazioni. Nonostante sia io a dipingere capita molto spesso che l’istinto prenda il sopravvento cambiandone radicalmente l’intento dell’opera iniziale prevista.

L’arte potrà mai finire?
I tempi cambiano come anche le esigenze stesse, ma l’arte è stata e sarà l’unico modo per integrarsi nelle nuove epoche, anche in tempi contemporanei o futuri e riuscirà a custodire il suo valore, regalando vibrazioni al mondo e alla gente.

Come ti vedi nel futuro?
A colori.

Raffaella Spada, nasce a Campi Salentina nel 1990 e risiede a Novoli. Già durante l’infanzia osserva, ammira e si incuriosisce del mondo dell’arte. A Lecce mette radici frequentando l’Istituto “G. Pellegrino” e inizia a sperimentare un lavoro dinamico, vivace e intraprendente sia nel campo artistico e in quello professionale.                                  

Dopo aver conseguito la maturità si accinge a studiare presso l’Accademia delle Belle Arti di Lecce dove dopo due anni, per insoddisfazione artistica, interrompe gli studi decidendo di proseguirli come autodidatta nel Regno Unito. Continua a dipingere e disegnare dedicando interamente la sua attenzione alle mille sfaccettature dell’arte interpretandone tutte le sue forme.

“Gli artisti sarebbero esploratori ai quali per primi la natura si avvicina, e si mostra, perché si trasmette ai contemporanei. Gli artisti avvertono facilmente la grande luce vibrante, il colore, il respiro degli esseri viventi, l’arrivo e la loro scomparsa”.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleL’Universo femminile… interessante il dibattito allo Scarambone con Annalaura Giannelli
Next article#Amministrative2015. Si chiamerà “Novoli in testa” la lista del candidato sindaco Gianfranco Fiore