Maria Pia Romano e il suo Geografie Minime, presso la Libreria Adriatica

0
127

Lecce – Venerdì prossimo, 8 giugno, alle 18:30, presso la Libreria Adriatica, nella sala intitolata al noto libraio e uomo di cultura leccese, Mino Carbone, sarà presentato l’ultimo lavoro poetico di Maria Pia Romano: Geografie Minime, edito in gennaio scorso, da Il Grillo Edizioni.

Ad introdurre l’incontro e a salutare gli intervenuti sarà Daniela Mazzotta, titolare della storica libreria del capoluogo salentino, mentre l’intrattenimento letterario e il dialogo con l’autrice saranno curati dal noto ed eclettico scrittore leccese Mauro Ragosta.

Una serata importante ed interessante sotto molti aspetti. Maria Pia Romano ha voluto qui l’unico appuntamento di Geografie Minime per quanto concerne il capoluogo salentino. E ciò ad esclusione, ovviamente, della presentazione in anteprima, avvenuta presso il Fondo Verri, il 3 gennaio scorso. Dall’altro va sottolineato che, la pubblicazione in questione, circa sessanta liriche, si pone nella produzione della nota scrittrice beneventana, ma leccese d’adozione, da spartiacque nella sua esistenza artistica e poetica. Certa critica, infatti, ha messo in evidenza che Maria Pia, con Geografie Minime, segna il passo ad un certo incedere letterario, e apre la strada a nuovi scenari poetici e narrativi. Se per un verso, in Geografie Minime è possibile, infatti, riscontrare sia lo stile e sia i contenuti tradizionali della nota scrittrice, dall’altro non è difficile notare anche i nuovi respiri, le nuove atmosfere, inedite e tutte da scoprire di Maria Pia Romano, che segneranno i tempi a venire della sua produzione.