Ritrovato il corpo senza vita di un settantenne nelle acque di Porto Cesareo.

0
960

cadavere porto cesareo

Porto Cesareo (Le) – Stamane, intorno alle 10.30, nella marina jonica di Porto Cesareo è stato rinvenuto il cadavere di un uomo.

Il corpo si trovava poco distante dal pontile che collega l’isola dello scoglio con l’isolotto retrostante denominato “Capparrone”.

Ad avvistare il cadavere dell’uomo, Antonio Di Gregorio, 74 anni, originario di Leverano, è stata una giovane coppia che passeggiava vicino al ristorante “Lo Scoglio” e che,  immediatamente, ha allertato i gestori del ristorante che hanno provveduto a chiamare le forze dell’ordine.

Un bagnino del lido “Isola beach”, poco distante dal ristorante, e alcuni uomini del 118 hanno provveduto al recupero del corpo, sotto l’occhio vigile dei carabinieri della stazione locale e degli uomini della Guardia Costiera.

Pare che il settantenne sia stato colto da un malore anche se non si  esclude la pista del suicidio in quanto l’uomo già da ieri sera mancava da casa. Al momento del ritrovamento il cellulare dell’anziano, rinvenuto sul pontile vicino al ristorante, squillava insistentemente.

Il corpo senza vita di Di Gregorio è stato poi condotto presso l’ospedale Vito Fazzi di Lecce per essere sottoposto ad autopsia.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleMatera-Lecce: Perrone si mobilita per i tifosi
Next articleLa salvaguardia dell’ambiente non si baratta con il denaro