Wikileaks, Vatileaks e ora Offshoreleaks

0
527

È notizia delle ultime ore quella riguardante un nuovo ed enorme scandalo mondiale. L’ennesima fuga di documenti riguardanti innumerevoli personalità appartenenti a differenti categorie sociali e politiche. Le “carte” erano all’interno di un hard disk di oltre 200 GB che è stato accuratamente analizzato dall’International Consortium of Investigative Journalism di Washington (Icij).

La fuga di notizia ha colpito direttamente il governo francese; tra i nomi emergerebbe quelle di Jean-Marc Augier, uomo d’affari nel mondo dell’editoria e tesoriere del presidente socialista durante la campagna elettorale dell’anno scorso.

Augier risulta azionista di due società off-shore alle Isole Cayman. Altri nomi illustri di ogni parte del mondo sarebbero interessati da questa nuova ondata di scandali; come sempre, anche l’Italia, non si fa mancare i suoi “rappresentanti”. Se ne contano circa 200, tra cui, solo per fare qualche nome, Gaetano Terrin all’epoca commercialista dello studio Tremonti e azionista di sue società alle Isole Cayman, Fabio Ghioni hacker dello scandalo Telecom e beneficiario di una società off-shore alle Isole Vergini, un complesso finanziario riconducibile ad alcune famiglie di imprenditori e gioiellieri lombardi ecc..

Partner italiano esclusivo nell’inchiesta è L’Espresso, che ha svelato l’identità delle persone coinvolte e non solo; figurerebbero, infatti, anche alcuni “enti caritatevoli”, come, l’Unione Italiana Ciechi, la LILA (Lega italiana per la lotta contro l’Aids) e il Centro per il bambino maltrattato.

I responsabili, scrive L’Espresso, negano di sapere nulla del trust.

In attesa di saperne di più, non ci resta che fare un‘analisi ad ampio spettro di di quanto accade intorno a noi e che colpisce, indiscriminatamente tanto gli ambienti politici quanto quelli diplomatici, economico-finanziari e religiosi, nella speranza che un pizzico di moralità ma soprattutto di onestà rientri nel circuito mondiale riportando la “gente comune” ad una maggiore fiducia nel futuro e nel prossimo.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLecce: il “Supporter Trust” parte con una mostra sul 105° anniversario.
Next articleFse: tutto è bene quel che finisce bene