Premio Terre del Negroamaro: l’avvocato Paolo Maci rettifica

0
1097

Paolo MaciGuagnano (Le) – Spiacevole situazione verificatasi durante la cerimonia di premiazione di Terre del Negroamaro al sindaco di Verona, FlavioTosi, che ha visto protagonista l’avvocato Paolo Maci. Invitato sul palco, l’ex presidente della Fondazione Città del Libro ha omaggiato il Sindaco di Verona di un libro scritto da lui. Ciò ha indotto a pensare che il libro fosse un dono fatto dalla Fondazione al sindaco Flavio Tosi.

Sulla base di quanto accaduto, l’attuale Presidente della Fondazione, Fabio Sirsi, peraltro anch’egli presente all’evento, con una sua pubblica dichiarazione, ha immediatamente preso le distanze.

Questi, in breve, i fatti da noi registrati e riportati in un nostro precedente articolo che ha scatenato una valanga di commenti sulla piazza virtuale di facebook.

A margine dello tsunami delle polemiche, l’avvocato Paolo Maci ha fatto pervenire alla nostra redazione una rettifica dei fatti che di seguito pubblichiamo:

“Ieri sera, su invito del Sindaco di Guagnano, Fernando Leone, ho consegnato al Sindaco di Verona, Tosi, una copia del mio quarto libro “Per amore dei libri. Racconto di un viaggio. 8 agosto 2002 – 6 luglio 2009” (Besa, pagg 397). Come ho spiegato a Tosi e al pubblico presente, appena presa la parola, si tratta di ricordi relativi alle sette edizioni de La Città del Libro da me organizzate, culminate con il riconoscimento, da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della migliore manifestazione di promozione del libro e della lettura realizzata in Italia (quella del 2007). Come è noto, ho volontariamente rimesso il mandato di Presidente della Fondazione in data 6 luglio 2009 (come da lettera pubblicata nel volume) e non avevo e non ho alcun interesse a far intendere anche ‘implicitamente’ di parlare a nome di un Ente che non presiedo da molti anni. Credo invece di essere stato – ieri sera – molto chiaro. La scelta del presidente Sirsi di condannare il premio a Tosi da parte del Sindaco di Guagnano è assolutamente rispettabile e ha fatto bene a rimarcarla, se è questa la sua opinione. Quanto a me, la mia presenza alla manifestazione, a titolo puramente personale, ha voluto invece sottolineare la mia piena personale condivisione rispetto a questa scelta, che credo di aver letto anche nella presenza di quanti, primi fra tutti Cosimo Durante, Egidio Zacheo, Simona Manca, Mino Miccoli, Erio Congedo, Rocco Palese, Mena Dantini (per citare solo quelli che ricordo), erano lì ieri sera.”

Firmato  Avv. Paolo Maci

{loadposition addthis}