“La Mela di AISM” torna a Lecce e in 5000 piazze italiane per la lotta alla sclerosi

0
12

La manifestazione, iniziata giovedì 4 ottobre in occasione del Dono Day,  proseguirà per tutto il weekend, sino a domenica 7 ottobre.


La cura definitiva, quella che farà scomparire completamente la sclerosi multipla, non c’è, arriverà solo quando si saranno capiti tutti i fattori che la scatenano. Per questo è importante sostenere la ricerca scientifica sulla sclerosi multipla, INSIEME.

Da giovedì 4 – giornata del Dono Day – a domenica 7 ottobre ritorna a Lecce ed in 50 comuni della provincia “la Mela di AISM”. 13 mila volontari di AISM distribuiranno oltre 4 milioni di mele a fronte di una donazione minima di 9 euro, con cui si potrà portare a casa un sacchetto da 1,8 kg di gustose mele rosse, verdi e gialle.

FACCIAMO SPARIRE LA SCLEROSI MULTIPLA, INSIEME, CON LA MELA DI AISM è il nuovo claim della campagna, che cade all’interno delle celebrazioni del 50° anniversario di AISM. Si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. La Mela di AISM è inserita all’interno della campagna di azione #SMuoviti con cui AISM chiede a tutti di collaborare per agire concretamente a costruire un futuro migliore per le persone con SM. “Questo evento nelle piazze è una occasione per fare qualcosa di concreto e dare ai giovani, i più colpiti da SM, una miglior qualità di vita e un futuro senza SM, in famiglia, tra gli amici e, fondametale, nel mondo del lavoro”, dichiara Angela Martino, Presidente Nazionale di AISM.

Alla manifestazione in piazza è legato anche il numero solidale 45512 del valore di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, CoopVoce e Tiscali. 5 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TWT, Convergenze e PosteMobile. Sarà di 5 o 10 euro per ciascuna chiamata fatta sempre allo stesso numero 45512 da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali.

I fondi raccolti andranno a sostenere importanti progetti di ricerca sulla sclerosi multipla progressiva, la forma più grave di SM, ancora orfana di terapie efficaci.

Dove vanno i fondi raccolti con la Mela di AISM.
Nella ricerca in importanti progetti per trovare la causa e la cura risolutiva per la sclerosi multipla e per imlementare i servizi dedicati ai giovani i più colpiti dalla malattia.

#MELAgioco verso la Grande Mela.
Dalle piazze della tua città è possibile vincere un viaggio per 2 persone a New York per visitare un Centro di ricerca per la sclerosi multipla al Mount Sinai hospital di NY partecipando a #MELAgioco, abbinato a “La Mela di AISM”. Qualsiasi donatore (chi va in piazza, chi dona con numero solidale o on line…) potrà partecipare iscrivendosi a melagioco.aism.it.

Tutti coloro che si saranno iscritti riceveranno inoltre un ricettario esclusivo per sperimentare tante bontà con le mele.

La sclerosi multipla.
Grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso invalidante, la sclerosi multipla si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, seguendo un decorso diverso da persona a persona.

I numeri.
In Italia, ogni anno 3.400 persone vengono colpite dalla sclerosi multipla. Una nuova diagnosi ogni 3 ore. Delle 118 mila persone con SM, il 10% sono bambini e il 50% sono giovani sotto i 40 anni. E’ la seconda causa di disabilità nei giovani dopo gli incidenti stradali. L’Italia è il paese a rischio medio-alto di sclerosi multipla, con pesanti costi per il SSN: è di oltre 5 miliardi di euro l’anno il costo sociale della malattia. E’ una emergenza sanitaria e sociale.

La ricerca.
Negli ultimi anni ha fatto molti progressi importanti. Esistono terapie in grado di rallentare la progressione della malattia e di migliorare la qualità di vita delle persone. Ma molto c’è ancora da fare come comprendere gli aspetti nascosti della SM, cercare nuove terapie, chiarire quali sono e come agiscono gli aspetti genetici, i fattori ambientali, quali molecole del nostro corpo sono coinvolte nei processi infiammatori della SM. E’ anche grazie a questa manifestazione, che AISM con la sua Fondazione (FISM), negli ultimi 10 anni, ha potuto investire oltre 65 milioni di euro, per importanti attività di ricerca sulla SM.

Le attività di supporto alle persone con SM. AISM organizza e offre progetti per i giovani e le donne con SM quali sportelli informativi e di orientamento, incontri di auto-aiuto in grado di rispondere a quesiti e problemi che si presentano nella loro quotidianità sanitaria, sociale e lavorativa; convegni sul territorio garantiscono alle persone un costante dialogo con ricercatori. E non è tutto, per i giovani con SM, AISM mette a disposizione un blog (www.giovanioltrelasm.it). Qui tutti possono “raccontarsi”, riconoscersi e “sentirsi a casa”.

13 mila volontari AISM nelle piazze italiane insieme a Istituto Nazionale del Nastro Azzurro, Associazione Nazionale del Fante, Associazione Nazionale Marinai d’Italia, Associazione Arma Aeronautica, Associazione Nazionale Carabinieri, Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, Associazione Nazionale Bersaglieri, Associazione Nazionale Carristi, Unione Nazionale Sottufficiali Italiani, Associazione Nazionale della Polizia di Stato, Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, Croce Rossa Italiana, Segretariato Italiano Giovani Medici, Progetto Assistenza, Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, le Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile e Assoraider.

Il testimonial Chef Alessandro Borghese*.
Chef Alessandro Borghese è testimonial consolidato di “La Mela di AISM”. Per l’evento “La Mela di AISM”, lo Chef Alessandro Borghese suggerisce una ricetta gustosissima, il suo consiglio, farla tutti insieme, in famiglia, con grandi e piccini: “BUDINO DI MELE MILLEGUSTI” (qui allegata).

Insieme a lui, tanti i personaggi hanno deciso di aderire alla campagna e hanno scelto di lanciare l’appello “#MelaGioco, e tu?: Chiara Francini, Ciccio Graziani, Serse Cosmi, Nando Paone, Paola Marella, Georgette Polizzi, Alberto Mezzetti, Eleonora Gaggero, Marisa Passera, Gianluca Zambrotta, Massimiliano Rosolino, Francesca Romana Barberini, Annalisa Flori insieme al meteorologo de La7 e volontario in piazza, Capitano Paolo Sottocorona.

Chi sostiene #LaMeladiAISM. Anche per questo 2018 partner di “La Mela di AISM” è Pompadour, marchio leader in Italia di infusi e tisane in bustine. Nelle piazze saranno distribuiti, assieme ai sacchetti, campioni di infuso di “Mela d’Oriente” una squisita composizione di frutta maturata al sole con l’aroma dolce e avvolgente della mela e dei fichi.

La Campagna di #La Mela di AISM ha ottenuto il patrocinio della Fondazione Pubblicità Progresso.

Anche La7, Mediafriends sosterranno l’iniziativa dando visibilità allo spot della campagna. Tra i sostenitori di #LaMeladiAISM anche tante emittenti locali, circuiti nazionali, emittenti radiofoniche nazionali e locali.

All’iniziativa ha aderito Assaeroporti, l’associazione italiana gestori aeroporti, insieme agli Aeroporti di: Bergamo, Bologna, Cagliari, Genova, Milano Linate, Milano Malpensa, Napoli, Olbia, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Torino, Trapani, Trieste, Venezia e Verona.

Alì-Aliper, Auchan e Simply, Best Western, Coop Tirreno e Coop Alleanza, Esselunga, Il Gigante, IKEA, Sain–Gobain, Wind3, Banca Generali, NTT Data e do Bank hanno permesso la promozione dell’evento e concesso spazi per ospitare i punti di solidarietà AISM sul territorio.

Lo Spot “La Mela di AISM” con lo Chef Alessandro Borghese è stato reso possibile grazie al contributo di Level 33 e AB Normal_Entertainment Company.

Si ringraziano Urca TV per la post produzione, Annalisa Flori per gli scatti fotografici e la ParideVitale Srl per il supporto in comunicazione.

Alla realizzazione del viaggio a New York di MELAGIOCO ha contributo il Tour Operator LE VIE DEL NORD®  S.r.l.

ALESSANDRO BORGHESE

Chef eclettico e innovativo, molto amato dal pubblico televisivo, ha scelto di sostenere AISM. Ha un’esperienza ventennale nel settore gastronomico, Chef della sua azienda “AB Normal – Entertainment Company”, che si occupa di licensing, produzioni televisive e food consulting con progettazione interna e attiva nel mondo della ristorazione con il brand “Alessandro Borghese – il lusso della semplicità”. Realizza menu personalizzati per eventi pubblici e privati in Italia e all’estero. La cucina di chef Borghese, inventiva e generosa, soddisfa con gusto i palati di chi ama le cose ricercate, ma non vuole rinunciare alla tradizione e coniuga il gusto di materie prime di qualità alla raffinata semplicità nella preparazione delle sue creazioni.

Cucinare è un atto d’amore. www.alessandroborghese.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleBANDADRIATICA: Odissea, un lungo viaggio tra sonorità meticce
Next articleCopertino quiescente…