Al via il primo percorso di Trekking accessibile anche alle persone con disabilità

0
70

La cooperativa sociale L’Integrazione, insieme all’associazione sportiva ArneoTrekking e il comune di Nardò organizzano per sabato 26 giugno p.v. il primo percorso di Trekking accessibile anche alle persone con disabilità.


La sinergia tra la cooperativa sociale L’Integrazione, attiva nell’ambito della disabilità dal 2009 a favore di un modello sociale equo, inclusivo ed accessibile a tutti e l’associazione sportiva Arneotrekking, insieme alla preziosa collaborazione con il comune di Nardò, hanno permesso per la prima volta l’organizzazione di un’esperienza a grande rilevanza sociale: esperienza di Trekking a Porto Selvaggio.

Il percorso sarà accessibile anche alle persone con disabilità, per consentire loro, anche grazie all’aiuto di assistenti specializzati, di vivere in tranquillità un’esperienza sportiva immersi nei fantastici suoni del Parco Naturale di Porto Selvaggio: il perfetto connubio tra una lunga e lenta camminata in mezzo alla natura e vero e proprio escursionismo tra i magnifici colori del tramonto della costa ionica.

L’esperienza prenderà avvio con i saluti del sindaco di Nardò, Giuseppe Mellone, costantemente in prima linea sui temi delle disabilità e dei servizi offerti ai suoi concittadini. Fondamentale rimane il ruolo dell’amministrazione comunale nel contrastare il rischio di esclusione sociale, attraverso la partecipazione e l’organizzazione di diverse attività, in particolare quelle culturali e sportive in grado di convogliare l’interesse della comunità tutta.
Pionieri di questa nuova avventura saranno, insieme a tutti gli altri partecipanti, gli studenti universitari leccesi grazie al progetto RotteVariabili: servizi inclusivi per studenti universitari, finanziato da A.D.I.S.U. Puglia; un piano integrato di servizi rivolti a tutti gli studenti universitari pugliesi, anche a quelli con disabilità, al fine di rendere loro accessibile il diritto alla partecipazione ad attività culturali, sportive e ricreative, come questa.

Forte, infatti, è la richiesta da parte delle persone con disabilità di vivere esperienze del genere al pari di tutti gli altri. Di fatto, le attività organizzate dalla coop. Soc. L’Integrazione partono dall’ascolto attento proprio delle persone con disabilità e loro car giver.

La nostra cooperativa agisce sempre a beneficio delle persone che ogni giorno lottano contro le proprie fragilità. Si inizia sempre dall’ascolto di quelle che sono le loro esigenze e richieste. – afferma Veronica Calamo, presidente della coop. Soc. L’IntegrazioneL’anno appena trascorso ha messo a dura prova tutti noi, ma soprattutto le persone con disabilità. Adesso c’è bisogno di socialità, di sperimentare nuove emozioni e di fare nuove amicizie. Tutti devono essere parte integrante della società tutta.”

Inclusione, ecco la parola chiave che meglio riassume gli obiettivi degli organizzatori. D’altronde, molti sono i benefici per il proprio benessere. È risaputo, infatti, che il Trekking, oltre che fare bene ai processi cerebrali, all’apparato cardio-circolatorio, alla respirazione e muscolatura, sia in grado anche di donare serenità e benessere emotivo a chi lo pratica, fungendo da incredibile valvola di sfogo che aiuta ad allentare le tensioni quotidiane.

L’associazione sportiva Arneotrekking promuove l’attività di trekking su tutto il territorio pugliese e oltre sin dal 2008, coltivando e preservando il vero spirito dell’escursionismo nella sua forma più avventurosa. L’esperienza dell’associazione sportiva, insieme al personale qualificato della cooperativa L’Integrazione, consentirà a tutti i partecipanti di vivere una magnifica esperienza all’aria aperta e in sicurezza: alle persone con disabilità sarà fornita la dovuta assistenza da parte di OSS, educatori specializzati e tutti i volontari.

“La nostra meta non è mai un luogo, ma un modo di vedere le cose. Camminare per credere!”

A tutti i partecipanti è richiesto abbigliamento comodo, scarpe da ginnastica e una bottiglietta d’acqua.

Per info e/o prenotazioni visitare la pagina FB @lintegrazione.
Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleMaruggio premiata per l’impegno contro le mafie
Next articleVa in scena – “Il sospetto” (1941)