Premio Ipogeo 2023: Domenica 25 giugno Helen Mirren premierà Alberto Paglialunga

0
9

Sarà il Premio Oscar Helen Mirren, lo scorso anno insignita del Premio Ipogeo 2022 a tema “Difesa dell’Ambiente”, a conferire domenica 25 giugno alle ore 19:30, nella splendida cornice dei Giardini Pensili del Palazzo Ducale di Presicce-Acquarica, il Premio Ipogeo 2023.

Quest’anno sarà la volta di un Imprenditore salentino di profilo internazionale che ha saputo coniugare il rischio di Impresa con una gestione motivazionalista dell’organizzazione della sua Azienda. Potremmo definirlo un giovane Imprenditore di stile “Olivettiano”, Alberto Paglialunga, CEO della Deghi Spa. – Andrea Bisanti, ideatore del Premio Ipogeo spiega i motivi della scelta – Un ragazzo che pur di non lasciare il suo Salento, ha saputo inventare un’azienda partendo realmente dal nulla, o meglio, da un garage e da un piccolo prestito che gli ha permesso di acquistare un pc, uno scanner e le credenziali per l’accesso ad un corso online; creando così il suo negozio digitale. La sua Deghi Spa, negli ultimi anni, è stata capace di battere famosi colossi mondiali dell’e-commerce. Una solida realtà costruita giorno dopo giorno nel massimo rispetto dei suoi “collaboratori” (come egli è solito chiamare i suoi dipendenti, ad oggi oltre 400) con determinazione e, aggiungo, tantissimo coraggio in un territorio comunque decentrato e sicuramente non semplicissimo.”

Il Premio Ipogeo 2023, dedicato quest’anno dunque al tema “Etica e Dignità del Lavoro” sarà conferito ad Alberto Paglialunga alla presenza del Presidente della Provincia Stefano Minerva, all’Assessore regionale Rocco Palese, del Prof. di sociologia del lavoro di Unisalento Angelo Salento, del Sindaco di Presicce-Acquarica Paolo Rizzo, del presidente Ascla Giuseppe Negro, Daniela Talà Arpal Puglia e del Presidente del Premio Andrea Bisanti.

All’interno della manifestazione vi sarà un momento dedicato alla poesia grazie alla poetessa salentina Flavia Fersini che declamerà i suoi versi dal titolo “Il coraggio di restare”.