Lecce, inaugurata la mostra del liceo artistico “Il sonno della ragione genera mostri”

0
331

generalmostLecce – Stamane, nella splendida cornice dell’ex conservatorio Sant’Anna di Lecce, alle ore 10.30 è stata inaugurata una mostra  didattica dal titolo “Il sonno della ragione genera mostri”.

Il titolo richiama l’incisione dell’artista spagnolo Francisco Goya, realizzata nel 1797, facente parte  di una serie di 80 incisioni ad acquaforte chiamata “Los caprichos” (I capricci) pubblicata nel 1799. Queste incisioni non sono state realizzate per qualche cliente ma sono semplicemente state fatte dall’artista stesso con il fine di voler rappresentare  quelli che sono i punti deboli dell’essere umano.

Sulla base di questo capolavoro, gli allievi del Liceo Artistico di Lecce “Ciardo-Pellegrino” hanno realizzato  opere pittoriche, scultoree ed installazioni volte a stimolare il visitatore a riflettere sulle crude realtà dei nostri tempi.  Partendo da eventi storici di alta tragicità come la Shoah e  le Foibe sino ad arrivare agli attuali orrori del terrorismo islamico, gli occhi degli osservatori colgono messaggi universali.

La mostra è stata introdotta  dal professore Attilio Pisanò dell’Università del Salento che, tra i suoi interessi scientifici, ha approfondito lo studio del processo di internazionalizzazione dei diritti umani e da Massimo Mangio, docente del liceo artistico.

“Il messaggio che vogliono lanciare i ragazzi è il riappropriarsi di una coscienza individuale e collettiva quindi respingere la cultura del male, della violenza e della morte  e ritrovare l’impegno per la cultura della convivenza pacifica. È bello che questo messaggio arrivi dai giovani”. Questo è ciò che ha affermato con entusiasmo  il dirigente scolastico Tiziana Paola Rucco.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00 fino a domenica 15 febbraio.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleIl mondo fantastico degli Elektrojezus, in gara al new sounds music contest
Next articleLecce-Savoia: presentazione e probabili formazioni