“Pesce in Piazza – il mercato del gusto di Porto Cesareo”: delizie d’amare per palati curiosi.

0
91

Locandina pesce in piazzaPorto Cesareo (Le) – Tutto pronto per la prima edizione di “Pesce in Piazza – il mercato del gusto di Porto Cesareo”. L’evento vuole promuovere i sapori del territorio, della tradizione della pesca, del prodotto ittico locale e della cultura enogastronomica di quest’area, particolarmente apprezzata dai numerosi turisti. Il Comune di Porto Cesareo, GAL Terra d’Arneo, Area Marina Protetta di Porto Cesareo, ASL Lecce e Slow Food Neretum si sono impegnati per la realizzazione di questa splendida iniziativa organizzata in due giornate.

Il via verrà dato sabato 28 giugno alle h.9:30-12.30 con un convegno sul tema “Gusto della tipicità e consumo informato.

Il valore aggiunto di cibo a Km zero e pesce povero nella Dieta Mediterranea” che si svolgerà presso il Complesso alberghiero Isola Lo Scoglio a Porto Cesareo. Verranno trattati i temi della piccola pesca artigianale e della promozione al consumo di pesce povero e cibo a chilometro zero, di sostenibilità e qualità dei prodotti. Argomenti che ben si legano a Porto Cesareo, inserita all’interno di una Area Marina Protetta iscritta alla lista delle ASPIM (Aree Specialmente Protette di Importanza Mediterranea).

Modererà il convegno Ferdinando Boero, zoologo ed ecologo-evoluzionista dell’Università del Salento. Interverranno personaggi di rilievo come il Presidente Nazionale di Lega Pesca, Ettore Ianni e il docente dell’Università del Salento Antonio Terlizzi che si interessa di zoologia, di ecologia sperimentale e del benthos, di biomonitoraggio, dell’analisi di modalità di distribuzione spazio-temporale della biodiversità.

Alle ore 20.00 ci sarà l’apertura degli stand gastronomici in Piazza Nazario Sauro, per soddisfare i palati curiosi di turisti e non, ed un piacevole aperitivo in barca. A seguire un Laboratorio del Gusto concernente “La ricchezza del pesce povero” all’interno del giardino del ristorante Isola Lo Scoglio.

Domenica 29 Giugno dalle h.9:30-12:30 si svolgerà una Battuta di Pesca Turismo nell’AMP di Porto Cesareo che è un’attività turistico-ricreativa volta alla diffusione della cultura del mare e del patrimonio di conoscenze e saperi legati ai mestieri e alle tradizioni marinare. Alle h.20.30 – dopo l’aperitivo in barca – ci sarà il Laboratorio del Gusto che tratterà della preparazione di una zuppa di pesce tipica di Porto Cesareo: “Lu Quataru”. Questo piatto ha ottenuto il riconoscimento di prodotto agroalimentare tradizionale della Regione Puglia e prende il nome dalla caldaia in rame con cui veniva originariamente preparata. Le origini risalgono alle zuppe fatte con lo scarto del pescato a bordo dei pescherecci salentini al largo per battute di pesca di più giorni.

Slow Food Neretum che si occuperà di illustrare in dettaglio caratteristiche e declinazioni culinarie dei nostri prodotti, offre la possibilità di prenotarsi per prendere parte attivamente ad aperitivi e laboratori (328 1492261 – slowfoodneretum293@gmail.com). 

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articlePorto Cesareo, duplice omicidio in via Vespucci
Next articlePorto Cesareo, un delitto efferato avvolto nel mistero. E la comunità intera si interroga e piange …