Paisemiu.com sostiene “Il bene che ti voglio” per contrastare la violenza partendo dai giovani

0
440

Il bene che ti voglioLecce – Un progetto per comunicare ai giovani  che è possibile cambiare strada, una campagna di comunicazione per guidare i giovani e le loro famiglie  nella conoscenza e valorizzazione di sé, partendo dai sentimenti, dalle esperienze di vita, e dal riconoscimento delle differenze di genere.

Con questa missione l’associazione Strada Facendo… presenta a Lecce il progetto Il Bene che ti Voglio, patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Lecce, con il partenariato di Paisemiu.com, Confesercenti, Lions Lecce Tito Schipa, Radionorba, I Move Puglia, Sciroccomedia,  Confsal Unsa, Villa Iris, City Angels, Confederazione Italiana Kapap e accolto con entusiasmo da numerosi enti, organizzazioni e testimonials locali e nazionali. Madrina del progetto la scrittrice Catena Fiorello. L’obiettivo è quello di creare una grande rete per PREVENIRE e CONTRASTARE la violenza sulle donne.

Il progetto è diviso in due momenti distinti: una campagna mediatica via TV, radio e web ed un lavoro di sensibilizzazione ‘sul campo’ .

Si comincia Giovedì 31 ottobre alle ore 18 presso la Galleria di Piazza Mazzini a Lecce con la campagna di comunicazione curata dalla web tv I Move Puglia, impegnata  in progetti legati al Social in Puglia, ed il ‘raduno’ dei primi testimonials che hanno aderito al progetto: Sud Sound System, Apres la Classe, Ippolito Chiarello con il gruppo teatrale, Ciceri e Tria, Mino De Santis, miss mondo Giada Pezzaioli, Max Baccano e Fabio Marzo, Burlesque Carmiano, Unione Sportiva Lecce,  Enel basket, Volley Maglie, Salento Dragons e Vibrie American Football Teams, Raffaele Casarano e Marco Bardoscia, Emanuele Martellotti e il coro Gospel e tanti altri che nel frattempo stanno aderendo al progetto. Dai loro volti e dalle loro voci nei giorni successivi partirà la campagna mediatica.

Nella seconda fase il progetto arriverà nelle scuole coinvolgendo genitori, educatori e soprattutto gli adolescenti delle scuole medie e superiori, queste ultime fondamentali punti di riferimento all’interno della comunità e per la società, riconosciute non solo come luogo di apprendimento e trasferimento di conoscenza ma anche di relazioni, processi decisionali, acquisizione di valori e comportamenti.

Gli operatori dell’associazione svilupperanno con i ragazzi  una serie di attività tra cui un laboratorio inerente la comunicazione efficace tra genitori e figli, un laboratorio su un uso consapevole del web, comprendendo i rischi dei social network e internet e un corso di difesa personale intesa come strumento per prevenire le situazioni a rischio e per aumentare autostima e autocontrollo in situazioni di stress.

La giovane associazione Strada Facendo… nasce sul territorio per dare aiuto e sostegno alle famiglie,  con particolare attenzione ai bambini e alle donne in condizione di disagio e difficoltà. “Vogliamo diffondere tra i ragazzi il valore della differenza di genere – commenta Alessandra Lezzi, presidente dell’associazione Strada Facendo…-  Il progetto nasce dalla volontà di rendere gli uomini e le donne di domani capaci di VOLERSI BENE nel rispetto delle caratteristiche propriedei sessi. Di fatto l’obiettivo è quello di operare un vero e proprio cambiamento culturale nelle giovani e giovanissime generazioni per prevenire la violenza contro le donne. Per aderire al progetto basta farsi avanti, il prossimo appuntamento è a Lecce giovedì 31 ottobre presso la Galleria Mazzini”.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleNovoli, istituito per il prossimo 2 novembre il servizio navetta presso il cimitero
Next articleBleve: “Ascoli punto di partenza”