Lecce: è arrivato il giorno dell’EUtopia

0
375

giorno delleutopia copiaLecce“Abbiamo avuto il mese dell’EUtopia, ora abbiamo il giorno dell’EUtopia. Il 2019 possiamo avere l’anno dell’EUtopia”. Queste le parole piene di entusiasmo di Airan Berg, coordinatore artistico di Lecce2019.

Ormai è tutto pronto, è arrivato il giorno più importante per Lecce. Praticamente tutti si sono mobilitati per esserci; per far vedere alla giuria internazionale, che verrà per poche ore a visitare la nostra città, quanto la nostra comunità sia unita e lanciata nel perseguire l’obbiettivo più ambito, Lecce capitale della cultura 2019.

Laboratori, musica, teatro, danza, mostre, pranzi sociali: l’idea è quella di Lecce città aperta per il Giorno dell’EUtopia. E allora l’invito per tutti è quello di scendere in strada e di essere partecipi con la propria presenza di questa scommessa per il futuro, di partecipare insieme alla festa del Giorno dell’EUtopia. Accogliamo così la giuria internazionale, in visita nelle sei città italiane che si contendono il titolo di Capitale Europea della Cultura, con un benvenuto di comunità che testimoni l’energia, la vitalità il calore della nostra terra. Innumerevoli le iniziative che da mezzogiorno fino a sera animeranno non solo il centro storico, ma anche le periferie della città.

paolo perrone airan berg“In questa corsa siamo partiti in pochi e man mano ci siamo ritrovati in tantissimi. La candidatura di Lecce è forte soprattutto perché si è dimostrato di essere la candidatura della comunità. Per questo siamo competitivi e possiamo farcela – dice il Sindaco di Lecce, Paolo Perrone –  Ringrazio tutti per il lavoro svolto finora. Diciamo che la comunità, in tutte le sue sfaccettature, ha svolto un ruolo importantissimo. Non esistono incontri istituzionali, la commissione incontrerà la comunità. È questa una scelta che abbiamo fatto per utilizzare le ore a disposizione per far vivere loro la città.  Sarebbe stato riduttivo proporre un tour per far vedere le bellezze architettoniche;  il senso è far incontrare la gente del Salento. È questo il taglio che si è voluto dare. Non ci sono inviti ufficiali, nessuno si senta escluso se non ha ricevuto un invito. Sono invitati tutti coloro si sentono di dare una mano a Lecce 2019”.

Lecce mutevole e magica pronta ad esporre tutti i suoi tesori, non solo quelli architettonici. Si parte alle 12.00 da Porta San Biagio, dove il Festival Bande a Sud – Suoni tra due mari, con le quattro bande che vincenzo urso 3si alterneranno durante il percorso che si dipana nel centro storico (Reset Street Band, Balkan Trip, Banda Giovanile di Noha, Banda Giovanile di Copertino), accoglierà festosamente la commissione esaminatrice. Da Porta San Biagio fino alla Chiesa di San Matteo sarà imbandita una lunga tavolata ricca di cibi provenienti da tutto il mondo. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare portando una pietanza preparata a casa per rendere unico e irripetibile questo incredibile momento di convivialità. Tutto il centro storico sarà coinvolto in eventi e iniziative di vario genere.

lecce2019 conservatorio“Abbiamo risposto con grande energia all’invito del Comitato Lecce2019 coinvolgendo gran parte delle risorse artistiche del Conservatorio – dichiara Salvatore Stefanelli, Direttore del Conservatorio – La partecipazione entusiastica di circa 90 allievi e di parecchi professori  sottolinea l’impegno e la determinazione di tutti noi a vivere con consapevolezza e grande dedizione questa tappa fondamentale nel percorso verso il titolo di Capitale Europea della Cultura 2019”. Corale è stata infatti l’adesione degli allievi del Conservatorio Tito Schipa per il Giorno dell’EUtopia.

il mio quartiereNon lontano dal quartiere Leuca, va in scena Il Mio Quartiere, un progetto di riappropriazione e restituzione urbana, di rilettura dei luoghi comuni fatta insieme agli abitanti del quartire. Piazza Sant’Oronzo sarà il cuore pulsante del Giorno dell’EUtopia: appuntamento alle 12.00 nei pressi dell’anfiteatro per provare tutti insieme il coro della canzone Casa Mia, Terra Mia insieme a Nandu Popu e l’Orchestra I.C.O. Tito Schipa nella lingua dei segni LIS.

Ma non è tutto: nella serata l’appuntamento è al Paisiello dove, alle ore 21.00,  andrà in scena L’ultima Cena di Alfredo Traps, spettacolo realizzato dagli attori detenuti del laboratorio teatrale Io Ci Provo a cura della regista Paola Leone che, per la prima volta, escono dal carcere per esibirsi come attori professionisti.

Neanche la pioggia potrà rovinare questa bellissima festa. In caso di mal tempo infatti le attività si svolgeranno al Must – Museo Storico, al Castello Carlo V, all’Istituto “Galilei Costa” e alle Manifatture Knos. L’appuntamento per il video e le prove con Nandu Popu e l’Orchestra I.C.O Tito Schipa si sarà presso il Teatro Politeama Greco.

Tutto questo e molto di più per Lecce, che si prepara a vivere un giorno indimenticabile, a volare sulle ali di un sogno che si spera culminerà nel 2019. 

Informazioni:  www.lecce2019.itwelcome@lecce2019.it

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleL’analisi: la ricetta per ripartire, tra errori e rimedi
Next article“Ripartiamo dal futuro: la motivazione dei giovani talenti ai tempi della crisi”. A Lecce un workshop il prossimo 17 ottobre