Il prossimo 11 dicembre, a Frascati, al via il processo di beatificazione di Madre Carla Borgheri

0
23

Le comunità delle Suore Missionarie dell’Incarnazione di Salice Salentino, Brindisi e Oria presenti nel Salento dal 1985, con gaudio annunciano che domenica 11 dicembre 2022, alle ore 16, presso la Cattedrale di San Pietro, sita in Frascati, prenderà il via la sessione di apertura della fase diocesana del Processo di beatificazione e canonizzazione di Madre Carla Borgheri, che sarà presieduta da S. E. Monsignor Raffaello Martinelli.

Della celebrazione viene data comunicazione dalle stesse Religiose e dai Padri Missionari dell’Incarnazione che a Madre Carla devono la loro fondazione.

La Serva di Dio Madre Carla Borgheri, al secolo Nada Annunziata Borgheri, nasce a Novi Ligure (AL), Diocesi di Tortona il 17 febbraio 1922. La sua vita è caratterizzata dall’amore per gli ultimi della società e dallo zelo missionario per portare il lieto messaggio evangelico di Dio fatto uomo. Vive la contemplazione del mistero dell’Incarnazione nelle opere di carità per cooperare alla redenzione dell’umanità e alla diffusione del Regno di Dio.

Nella sua semplicità e umiltà, è strumento nelle mani di Dio per fondare, nel 1972, la Congregazione delle Suore Missionarie dell’Incarnazione che riceve il riconoscimento di Diritto Pontificio nel 1988 e nel 1994 il ramo maschile dei Padri Missionari dell’Incarnazione. Resta alla guida della Congregazione fino al 2° Capitolo generale del 2001, durante il quale preferisce affidare la guida ad altre sorelle, per dedicarsi completamente alla guida spirituale delle sue figlie e figli.

Unico anelito della sua vita è cercare instancabilmente la volontà di Dio e rendere gloria a Lui. La sua ultima lettera indirizzata alle sue figlie si conclude dicendo che la santità è il perché della nostra vita.

Muore il 20 settembre 2006, a Frascati.