“E…state in Stazione”, l’evento più importante della stagione novolese, continua con “Degustelle”.

0
429

degustelleMartedì 2 luglio 2013, ore 22, nello spiazzo antistante alla Stazione, a Novoli, tra un sorso e l’altro di vino salentino a solleticar il palato, si potrà sognare guardando il cielo, ammirando le stelle, immaginando chissà quali mondi lontani. In questi giorni ci sembra doveroso parlando di stelle fare riferimento alla “signora” degli astri, Margherita Hack che disse: «Nella nostra galassia ci sono quattrocento miliardi di stelle, e nell’universo ci sono più di cento miliardi di galassie. Pensare di essere unici è molto improbabile».

Sguardo all’insù dunque a pensar leggero e ad immaginare fratelli lontani.

La Salmoiraghi & Viganò metterà a disposizione per la serata dei telescopi, e inoltre saranno operativi anche alcuni telescopi del G.A.S, con i rispettivi astrofili, nei quali si potrà ammirare il “Signore degli anelli” Saturno, il sesto pianeta del Sistema Solare distante da noi circa 1,4 miliardi di chilometri, insieme ad alcuni oggetti del più profondo blu, tra cui l’imperioso ammasso globulare M13 nella costellazione dell’Ercole, un satellite della Via Lattea composto da un milione di stelle a 25.000 anni luce, e per continuare si potrà godere della vista della Galassia di Andromeda, la più vicina a noi, lontana circa 2,4 milioni di anni luce.

Lo spettacolo celeste continuerà con un astrofilo del G.A.S, che con l’ausilio di un puntatore laser “raggio verde” (uso astronomico), condurrà i presenti in un affascinante viaggio, che si può definire romantico, intorno alle stelle delle costellazioni Boreali Estive, il tutto arricchito da un commento mitologico delle stesse, con la visione della Stella Polare, per antonomasia la stella “maestra”.

Appuntamento in stazione a Novoli, quindi, per una serata con la testa “tra le stelle”.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articlePresentato Moriero: disciplina e attaccamento alla maglia le due parole d’ordine
Next article“Gocce d’opera” a Trepuzzi, in ricordo di Padre Davide Guastamacchia