Countdown per i saldi, ma le tasche dei salentini sono vuote

0
286

SaldiCon l’arrivo imminente del nuovo anno, come di consueto, scatta la corsa ai saldi invernali che cominciano già dal 4 Gennaio. Peccato, però, che a causa della crisi economica, che da tempo attanaglia il Paese, le tasche degli italiani siano vuote.

In particolare quelle dei salentini che, soprattutto a causa del considerevole aumento delle tasse e il preesistente problema della disoccupazione, non avranno a disposizione che pochi spiccioli da spendere.

È evidente a tutti che da qualche anno a questa parte i consumi siano calati drasticamente; in special modo quest’anno. Motivo per cui alcuni esercizi commerciali hanno deciso in piena autonomia, di cominciare i saldi in netto anticipo rispetto a quanto previsto, applicando addirittura notevoli sconti sulla merce che arrivano anche al 50%.

Secondo alcune stime del Codacons, sembra, che le famiglie salentine spenderanno meno di 200 euro, dato che certifica una totale riduzione del 35% degli acquisti. Le vendite sul territorio salentino, segneranno una riduzione media compresa tra il -10 e il -15% rispetto ai precedenti saldi invernali. I funzionari dell’associazione consumatori si dicono scettici sulla data di inizio di saldi, giudicandola una mossa suicida, perché coincide con il termine delle feste natalizie, proprio quando i portafogli dei consumatori sono stati prosciugati dalle eccessive spese del periodo. Ma la verità è che, secondo attendibili indicatori economici, le famiglie hanno sensibilmente diminuito i consumi addirittura nel settore alimentare, rinunciando del tutto ai beni secondari.

Non ci resta, quindi, che attendere qualche giorno per verificare se ci sarà un’illusoria “corsa sfrenata” dei consumatori verso gli acquisti oppure una più reale “corsa frenata” degli stessi che si limiteranno a guardare le vetrine e sognare.

Un periodo così nero non si vedeva da decenni…

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleTAP (Trans-adriatic papeline …) in pillole
Next articleSe i buoni propositi svaniscono all’alba, noi possiamo cambiare le cose