Torre Lapillo, si parla di biodiversità e molluschi nei mari del Salento

0
661

Biodiversita SalentoTorre Lapillo/Porto Cesareo (Le) – All’interno della programmazione “Arneo Costa dei Ginepri”, che vede il propagarsi di tanti eventi di  diverso spessore, si terrà presso la torre di Torre Lapillo il 28 giugno a partire dalle ore 19:30 la conferenza “Biodiversità e molluschi nei mari del Salento”, organizzata da Daniele Trono per conto di Legambiente di Porto Cesareo, in collaborazione con CEA (Centro Educazione Ambientale di Porto Cesareo), SIM (Società Italiana di Malacologia) e Gruppo Malacologico Salentino.

La conferenza porrà l’accento sull’elevata diversità che si riscontra nelle comunità di molluschi viventi nei mari del Salento, Adriatico e Ionio: su un totale di poco più di 2100 specie viventi nell’intero bacino Mediterraneo, circa 800 sono state censite nella nostra zona, un dato che fa riflettere sulla ricchezza che ci circonda e troppo spesso sottovalutiamo. “Da questa consapevolezza deve nascere in tutti noi, nel nostro piccolo e nel nostro quotidiano, l’esigenza di proteggere l’immenso patrimonio genetico che il nostro Salento racchiude. Il mare è generalmente considerato alla stregua di un supermercato in cui fare tranquillamente la spesa, tanto ce n’è per tutti….purtroppo non è così, non più, la pressione che esercitiamo su di esso è troppo forte e potrebbe non sostenerla ancora a lungo”, queste le parole dell’organizzatore Daniele Trono, che co spingono a riflettere sull’argomento, che non riguarda solo gli studiosi, ma anche tutti noi, che del mare e dei sui frutti usufruiamo ogni giorno dell’anno.

La serata vedrà il susseguirsi degli interventi di vari relatori tra i quali: Antonio Terlizzi, Docente di Zoologia Applicata, Sistematica marina, Biodiversità animale, Disegni Sperimentali in Ecologia. Membro del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in Ecologia e Cambiamenti Climatici dell’Università del Salento; Fabio Crocetta e Francesco Toscano, biologi marini; Cataldo Licchelli, biologo libero professionista che collabora con Istituti di Ricerca, Enti pubblici e Imprese dei settori della pesca e acquacoltura.

A seguire ci saranno gli interventi di Fabio Vitale, bancario, informatico con la passione per la fotografia, la subacquea e la sistematica e di Giuseppe Piccioli Resta, ricercatore dal 2001, dal febbraio 2009 è Professore Associato Confermato di Geografia presso l’Università del Salento.

A conclusione della serata sulla terrazza della Torre ci sarà una degustazione di vini della Cupertinum, antica cantina del Salento, con sede a Copertino, per allietare coloro che saranno intervenuti.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article28 e 29 Giugno: saggio di fine anno per la scuola di musica Harmonium. Il teatro di Novoli brilla di musica propria
Next articleA Torre Lapillo, il 30 giugno, va in scena il Canzoniere Grecanico Salentino