Porto Cesareo, l’AMP presenta il calendario 2017: dodici scatti artistici a firma di Gianluca Romano

0
444

CopertinaAMPbello bellissimo2Porto Cesareo (Le) – Sarà presentato il prossimo 19 dicembre alle ore 10 il calendario 2017 dell’Area Marina Protetta Porto Cesareo. L’appuntamento per gli addetti alla Stampa, i Media, i cesarini tutti ed i turisti amanti di Porto Cesareo, è presso la sala conferenze della Torre Costiera di Torre Lapillo, sede del Centro di Educazione Ambientale (Cea) di Porto Cesareo.

Dodici meravigliosi scatti subacquei del fotografo Gianluca Romano che, con il suo prezioso obiettivo, ha ritratto artisticamente  le meraviglie dei fondali marini della riserva Jonica. Colori, personaggi, ambienti ed organismi sottomarini, accompagneranno tutti i mesi del prossimo anno. La presentazione ufficiale dell’eco-calendario tra l’altro, fa parte di un fitto programma di eventi inseriti nel cartellone proposto dal CEA e denominato “EcoNatale 2016” che tra l’altro  prevede appassionanti ed imperdibili escursioni naturalistiche, un’interessante mostra di presepi allestita sempre presso la Torre di Torre Lapillo ed alcuni laboratori teatrali con protagonista il mare ed il rapporto con i bambini. Il recente protocollo d’intesa stretto tra AMP e CEA consentirà reciprocamente la realizzazione di iniziative ed attività ecologiche mirate alla sensibilizzazione ambientale ed alla fruizione sostenibile del parco marino e di quello terrestre “Palude del Conte e Duna Costiera“.

Alla presentazione del calendario dell’AMP 2017, interverranno il presidente del Consorzio di Gestione Amp Porto Cesareo, Remì Calasso, il sindaco Salvatore Albano, Mino Buccolieri coordinatore del Cea, il direttore dell’Amp Paolo D’Ambrosio, e l’ideatore e realizzatore del calendario Gianluca Romano.  

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLecce, atti vandalici nel presepe dell’anfiteatro. Fermata una giovane donna
Next articleFidelis Andria-Lecce: le pagelle. Gomis salva, Lepore c’è