Lecce, Ecotassa e raccolta differenziata, serve l’impegno di tutti

0
425

EcotassaLecce – Incrementare del 5% entro il prossimo 30 giugno il dato dello scorso anno relativo alla percentuale di raccolta differenziata in città equivale a pagare meno tasse. E’ per questo che Andrea Guido, Assessore alle Politiche Ambientali del Comune, e Monteco S.r.l., azienda affidataria del servizio di igiene urbana a Lecce, spingono sul pedale dell’acceleratore con una serie di iniziative ed interventi a 360° per evitare l’ulteriore balzello regionale che i leccesi rischierebbero di pagare se il traguardo non dovesse essere raggiunto.

Dopo il coinvolgimento dei residenti del centro, delle periferie e delle marine attraverso una serie di incontri informativi che andranno avanti fino alla fine del mese, l’Assessore Guido, di concerto con il Presidente del Consorzio dell’Area di Sviluppo Industriale, Angelo Tondo, ha tirato dentro anche tutte le aziende operanti sulla zona industriale leccese. “Il nuovo contratto d’appalto, infatti – ha fatto sapere Guido – prevede, tra le novità, oltre al servizio di spazzamento, un servizio di raccolta differenziata specifico per ciò che concerne tutte quelle categorie di rifiuti assimilabili agli RSU. Un servizio personalizzato per ogni struttura in base alle classi merceologiche di rifiuti prodotti. Attraverso la compilazione di un questionario che verrà somministrato alle aziende della zona industriale e con l’istituzione di uno sportello informativo presso il Centro Direzionale del Consorzio ASI, Monteco potrà rilevare le specifiche esigenze di ogni singola azienda”.

Ulteriori iniziative sono state, inoltre, attivate grazie al mondo dell’associazionismo e del volontariato leccese. Numerosi, infatti, sono stati gli interventi di pulizia delle spiagge del litorale, e tanti altri sono previsti nei prossimi giorni, realizzati tutti grazie a quei leccesi sensibili ai temi dell’ambiente e all’impegno di associazioni come la Guardia Ecozoofila Nazionale (Distaccamento Operativo Territoriale di Lecce), dei volontari dell’AFI, del Centro Polivalente e del Centro Diurno Riabilitativo facenti capo al CESFET. 

Anche gli operatori commerciali della movida del centro storico hanno dato la propria disponibilità a supportare la raccolta differenziata in città. Nell’incontro tenutosi la scorsa settimana presso la sede della Confcommercio leccese, infatti, assessore e tecnici della Monteco hanno concordato l’implementazione del servizio di raccolta del vetro il quale diviene quotidiano alla stessa stregua dell’organico. Nel corso della riunione tutti i gestori dei pub presenti hanno garantito l’immediata e massima attenzione al fine di grantire un conferimento puntuale e preciso delle frazioni differenziate.

Intanto in città e nelle marine è attivo il servizio di raccolta degli sfalci delle potature attraverso il conferimento di appositi vasconi a cura di Monteco nonché il consueto ritiro a domicilio di ingombranti ed elettrodomestici dismessi. Per conoscere orari e modalità si può telefonare al front office dell’Ufficio Ambiente allo 0832 682 583.

“Serve la collaborazione di tutti – ha commentato Guido – sono state veramente tante le strategie definite finora per ottenere quel 5% in più necessario, ma tutte si possono raggruppare in queste poche parole programmatiche: partecipazione, coinvolgimento e condivisione. Punto ad un coinvolgimento totale, dei cittadini, degli uffici pubblici, quelli comunali, in primis, ma anche quelli dell’ASL, della Magistratura leccese e delle Forze Armate i quali hanno già espresso il loro appoggio e il loro sostegno. Ho chiesto ed ho già ottenuto l’aiuto delle associazioni di categoria, degli operatori della ristorazione e degli esercenti commerciali di ogni genere dislocati in tutto il comune. Ho chiamato in causa le associazioni leccesi attive nelle attività di politica ambientale e mi sono rivolto ai giovani chiedendo il loro supporto. Ho chiesto a tutti di porre più attenzione nelle operazioni di diversificazione della raccolta e, soprattutto, nel conferimento. Ciò che è venuto fuori da questa mia campagna è stata una grande dimostrazione di sostegno da parte di tutti. E per questo mi sento in dovere di ringraziare tutti quei leccesi che anche in questa occasione hanno deciso di essermi vicino. L’obiettivo di un 5% in più non è impossibile da raggiungere per conseguirlo occorre solamente un grande gioco di squadra a cui devono prendere parte tutti: Comune, aziende, servizi pubblici, scuole, commercianti e cittadini insieme”.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleIncredibile incidente sulla superstrada Lecce – Brindisi
Next articleCasalabate, benvenuti nella terra delle discariche!