Lecce, estate 2021: 150 iniziative già fissate di musica, teatro, danza, libri e cinema

0
491

Ai Teatini il cinema convive con lo spettacolo dal vivo. Agli Agostiniani la rassegna letterari, in Piazza Libertini i grandi live. Musica, teatro, danza, libri, cinema e festival: l’estate 2021 è quella della ripartenza – sia pure con le dovute cautele – per tutte le attività di cultura e spettacolo.


Lecce – Il Comune di Lecce – con gli assessorati alla Cultura e allo Spettacolo, in sinergia con associazioni e imprese del territorio – ha predisposto un ricco calendario di appuntamenti con circa 150 iniziative già fissate e altre, nelle marine e nei quartieri, che saranno presentate in un secondo momento.

Un calendario che avrà come poli principali i Teatini, gli Agostiniani, Piazza Libertini e i Quartieri: i Teatini ospiteranno la maggior parte degli spettacoli dal vivo e l’arena cinematografica, in collaborazione con il Db d’Essai; gli Agostiniani saranno la sede della rassegna letteraria “Agostiniani Libri” con presentazioni e incontri con gli autori, più una sezione dedicata alla narrativa per bambini e ragazzi in collaborazione con l’Acchiappalibri; in Piazza Libertini sarà posizionato il palco che, nel mese di agosto, accoglierà i grandi live, nel solco di quanto già fatto nel 2018, mentre i Quartieri saranno animati con musica e intrattenimento.

La varietà delle proposte è stata pensata per rispondere ai gusti e alle preferenze di un pubblico variegato, fatto di residenti e di turisti, ma anche per rendere accessibile e frequentato il prezioso patrimonio storico-monumentale della città.

Teatini: cinema e spettacoli dal vivo

Circa la metà di tutte le serate in programma durante la rassegna estiva saranno ospitate nel chiostro dei Teatini. Con una cadenza quasi quotidiana, il pubblico potrà scegliere fra musica, teatro, danza e cinema, ma ci saranno anche alcuni festival come “Jazz Around Festival”dell’Associazione Soul Brothers (23-24 luglio), “Il Tempio delle Fole”, rassegna di dramma antico di Poieofolà Costruzioni Teatrali (16-19 settembre) con le Baccanti di Euripide, “Conversazioni sul Futuro” dell’Associazione Diffondere idee di valore (23-26 settembre anche agli Agostiniani). Quest’anno, Teatini Cinema, la rassegna di film sotto le stelle realizzata in collaborazione con il Db d’Essai, partirà il 17 giugno e convivrà con gli altri appuntamenti per tutta la durata della stagione, in determinati giorni della settimana. Negli altri, troveranno spazio le proposte scaturite dalla call di aprile indirizzata a imprese e associazioni del territorio, che ha dato vita a un fitto programma dalla formula già sperimentata e apprezzata negli anni precedenti con la collaborazione tra Amministrazione e operatori del territorio. La prima mette a disposizione il Chiostro dei Teatini completo di allestimento (palco e sedie) e di alcuni altri servizi, mentre gli operatori si occupano in maniera autonoma dell’organizzazione della serata che li vedrà protagonisti, incassando i proventi dei biglietti d’ingresso.

Nello specifico, si parte, il 30 giugno, con l’omaggio al centenario dalla nascita di Astor Piazzolla a cura di Festinamente che ritorna, il 14 luglio, con una serata dedicata alle grandi voci femminili della musica italiana, il 20 agosto con l’omaggio a Franco Battiato e il 10 settembre con le voci di Genova. Il 3 luglio è la volta del concerto del duo La Municipàl a cura di Molly Arts live, mentre il 9 luglio con il pianista Roberto Cappello si inaugurano le serate della Camerata Musicale Salentina ai Teatini: le altre sono il 19 luglio con Nordio e Sciortino, il 31 luglio con Italian Harmonists, il 2 agosto con lo spettacolo di musica e danza “Coreofanie”, il 4 agosto con l’Orchestra Filarmonica Pugliese e le musiche da Oscar, il 5 agosto con “1, 10, 100 Astor” e il 12 agosto con Alessandro Quarta e il suo quintetto. L’associazione Cromatica propone la serata “Sax with Strings” l’11 luglio e “Luna d’estate” il 26, mentre il Balletto del Sud presenta “Serata romantica” il 17 e 18 luglio e il 19 agosto, “La luna dei Borboni” l’8 agosto, “Miti in scena” il 13 agosto e “Radio Med” il 27 agosto.

Il 22 luglio è in programma il concerto “Viva Verdi” dell’Orchestra di Puglia e Basilicata, mentre la Oles – Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento sarà protagonista in tre serate: il 25 luglio (Mozart-Schubert-Beethoven), il 29 luglio (Mozart-Stravinskij) e il 6 agosto (Vivaldi e Piazzolla).

Due gli appuntamenti con la danza contemporanea e lo spettacolo “Mani” di Balletto Co.exist il 27 luglio e il 9 settembre e quattro le serate a cura di Ergo Sum Produzioni: “Le notti bianche”, lettura scenica dal romanzo di Fedor Dostoevskij il 3 agosto, “Processo a Socrate” il 28 agosto, “Canto d’amore”, omaggio a Caruso, il 5 settembre e “Le città visibili” l’11 settembre. Il 15 agosto sarà all’insegna dell’omaggio a Ennio Morricone, a cura di Lecce Eventi, mentre il 16 agosto, dopo la proiezione del film “Morrison”, ci sarà il dialogo sul libro “Dove tutto è a metà”, da cui è tratto, con gli autori Federico Zampaglione e Giacomo Gensini, a cura di Ilaria Macchia.

Ancora danza il 4 settembre con Koreo Project e lo spettacolo “Uni-Tanz Dance Evening – Guest”, mentre il 12 settembre, l’associazione Musica e… propone il concerto “Trumpets Ensemble Concert”.

Agostiniani Libri

Dopo l’anteprima al Teatro Apollo con la presentazione del romanzo di Giuliano Sangiorgi “Il tempo di un lento” (Einaudi) il 6 giugno scorso, parte ufficialmente la rassegna letteraria “Agostiniani Libri”, incontri con gli autori, conversazioni e musica. Nel programma si alternano opere di autori nazionali e internazionali con quelle di scrittori pugliesi e salentini e in alcuni di questi appuntamenti sono previsti momenti musicali a cura dei giovani musicisti del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce. L’ingresso è libero ma, sulla base delle disposizioni anti-Covid, con prenotazione obbligatoria all’infopoint del Castello Carlo V (tel. 0832.246517-castellocarlov@gmail.com).

Primo ospite è Antonio Caprarica con il libro “Elisabetta. Per sempre regina” (15 giugno), si prosegue con Mauro Scarpa e il suo “L’opposto” (24 giugno), con Pierpaolo Lala e Rocco Luigi Nichil che presentano il saggio “Invasione di campo” (28 giugno), con Michele Mainardie “Lecce negli anni Settanta” (29 giugno) e con Irene Strazzeri e Ines Rielli e il loro “Libera, libere”.

Luglio si apre con “Ricordami” di Daniela Poggi (6 luglio) e “La regola di Santa Croce” di Gabriella Genisi (9 luglio). Appuntamento di grande richiamo quello con “Gli aerostati” di Amélie Nothomb che si svolgerà in trasferta all’Apollo (14 luglio) in collaborazione con il Festival Armonia, mentre, il giorno dopo, di nuovo agli Agostiniani, Alessandro Macchiapresenta l’antologia di poesie “Il verbo acerbo”, 106 poesie scritte dagli alunni undicenni dell’Ammirato Falcone di Lecce (15 luglio). Il 19 luglio la rassegna ospiterà una serata dedicata al Premio Strega con il finalista Emanuele Trevi e le semifinaliste Lisa Ginsburg e Alice Urciolo, in collaborazione con il Festival Armonia diretto da Mario Desiati, che modererà l’incontro. Il 30 luglio Vincenzo Santoro presenta “Il tarantismo mediterraneo”. Il 2 agostoMario Cazzato e Stefano Margiotta propongono “Idume” e il 3 agosto si viaggia fra i “Percorsi musicali del Novecento” con Giacomo Fronzi. Si continua con “Non sono più figlia unica” di Maria Martano (11 agosto), “Che fai mangi?” di Titti Pece (18 agosto), “Sentimento popolare” di Graziano Cennamo (19 agosto). Dal 20 al 27 agosto, gli Agostiniani ospiteranno la masterclass di pianoforte con Scipione Sangiovanni, organizzata dall’associazione Seraphicus.

Una delle novità di quest’anno è la collaborazione fra il Comune e l’associazione Narrazioni di Alessano che organizza il Festival Armonia. Oltre alla serata dedicata al Premio Strega e a quella con la Nothomb, anche gli incontri con Genisi, Santoro e quello con Zampaglione e Gensini ai Teatini rientrano in questa partnership.

La Biblioteca di comunità L’Acchiappalibri ospiterà, invece, la sezione di incontri dedicati a bambini e ragazzi. Cinque gli appuntamenti in programma: “Lo gnomo 19”, Racconto con Kamshibai di Dorella Pelagalli (17 giugno); “I perché di Tito e Tita” di Erina Pedaci (21 giugno); “Chi l’ha detta” di Mauro Scarpa (25 giugno); “Cuntame lu mare” con Michela Santoro ed Elisa Maggio (1 luglio) e “Il giardino delle meduse” di Paola Vitale (8 luglio).

I grandi concerti a Piazza Libertini

Nel mese di agosto, Piazza Libertini sarà allestita dall’Amministrazione comunale con palco e sedie per ospitare, ad ora – ma il calendario potrebbe essere integrato con altri artisti – 12 grandi live, organizzati da due festival che porteranno in città i nomi di primo piano della musica italiana: Oversound Music Festival e Luce Music Festival.

Con il primo, arriveranno sul palco leccese Mario Biondi (5 agosto), Levante (6 agosto), Francesco De Gregori (8 agosto), Antonello Venditti (10 agosto), Franco 126 (12 agosto), Max Pezzali (14 agosto), Willie Peyote (16 agosto), PFM (17 agosto) e Niccolò Fabi (18 agosto).

Con il Luce Music Festival, invece, Carl Brave (20 agosto), Ghemon (21 agosto) e Colapesce e Dimartino (22 agosto).

Come da disposizioni governative nazionali, i posti a sedere saranno max 1000.

La rassegna – che include anche i festival già annunciati in collaborazione con il Comune, come “Classiche Forme” dell’Associazione Opera Prima di Beatrice Rana e “Il Teatro dei Luoghi Fest” del Teatro Koreja, e altri che saranno presentati più avanti – si completa con Quartieri Animati, che porterà musica e intrattenimento nei quartieri e nelle marine (qui in collaborazione con le locali Pro Loco) secondo un calendario di appuntamenti che è in via di definizione.

«La nostra rassegna estiva ha una serie di obiettivi: il primo – spiega l’assessore allo Spettacolo Paolo Foresioè far ripartire i settori legati alla cultura e allo spettacolo dal vivo, fra i più penalizzati dalla pandemia. Abbiamo pubblicato la call per raccogliere le proposte degli operatori già a marzo, mentre entravamo in zona rossa, per fare un’iniezione di fiducia e di speranza nell’immediato futuro. Il secondo è quello di puntare su una forte collaborazione fra pubblico e privato, dove per privato intendo le imprese culturali, la associazioni, gli operatori e i soggetti Fus. Mettendo insieme tutto, ne viene fuori un programma poderoso che ad ora conta già più di 150 iniziative, alle quali se ne aggiungeranno altre. Ce ne sarà davvero per tutti i gusti. Come nel 2018, poi, torniamo allo schema dei concerti in piazza Libertini, che allora posizionarono la città fra quelle che l’estate ospitano grandi nomi della musica italiana. Il terzo obiettivo è quello di animare i quartieri, come già fatto a Natale, per non concentrare tutto in centro. Abbiamo pensato a piccole attività di intrattenimento fra luglio e agosto che organizzeremo con le associazioni culturali e nelle marine con le Pro Loco che sono molto attive».

«Quest’anno le consuete 30 proiezioni di film in collaborazione con il Db d’Essai – sottolinea l’assessore alla Cultura Fabiana Cicirillosono integrate all’interno del ricco calendario dei Teatini, spalmate di fatto per tutta la stagione estiva e non in un solo periodo. L’altra novità è rappresentata dalla rassegna dedicata ai libri, conversazioni e musica che realizzeremo nel Chiostro degli Agostiniani, luogo ideale per questo tipo di appuntamenti anche perché ospiterà presto la seconda biblioteca di comunità della città. La rassegna è stata pensata e organizzata in collaborazione con le librerie e le case editrici del territorio e nell’ambito delle 16 serate ce ne saranno due promosse con il Festival Armonia di Alessano che porteranno a Lecce la scrittrice Amelie Nothomb e, forse, il prossimo Premio Strega, visto che ospiteremo Emanuele Trevi, presente nella cinquina e dato per favorito nei pronostici. Per i lettori in erba e le famiglie, invece, abbiamo pensato a cinque pomeriggi che si svolgeranno nel giardino dell’Acchiappalibri».

«La presentazione del cartellone estivo di manifestazioni musicali, artistiche e culturali, organizzato dagli assessorati alla Cultura e allo Spettacolo – dichiara il sindaco Carlo Salvemini ha coinciso per pura casualità con l’ingresso in zona bianca della nostra Regione. Non ci sarebbe potuto essere un giorno più indicato. Non è stato facile mettere in calendario più di 150 serate per un pubblico eterogeneo, sia per le difficoltà gravi che il Comune vive, sia perché dobbiamo fare ancora i conti con le incertezze che la pandemia ci consegna. Nonostante questo ce l’abbiamo fatta e anche nel 2021 Lecce sarà capace di corrispondere alle aspettative dei suoi cittadini e di turisti e visitatori che alloggiano o si muovono verso la città per trascorrervi le serate estive. Questo calendario annuncia un ritorno anche al protagonismo in presenza, ad una dimensione comunitaria che non si è interrotta grazie alle relazioni digitali ma che deve vivere di relazioni di scambio in presenza. Dunque, nel rispetto di tutte le precauzioni, noi vogliamo accompagnarci tutti verso una estate ricca di appuntamenti e manifestazioni culturali da vivere insieme».