Il 30 novembre, a Lecce, “Nessuno tocchi Caino: il punto sull’abolizione della pena di morte”

0
14

“Nessuno tocchi Caino: il punto sull’abolizione della pena di morte” è l’evento in programma domani, venerdì 30 novembre, alle ore 18, presso la Società Operaia a Lecce (Corso Vittorio Emanuele), con ingresso libero.


Lecce – L’iniziativa, promossa dalla Compagnia Mura di Flamenco Andaluso nell’ambito delle manifestazioni per la Giornata internazionale “Cities for life” per l’abolizione della pena di morte, ha il patrocinio di Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Comunità di Sant’Egidio, Nessuno tocchi Caino, Istituto forense per la difesa dei diritti umani-Ordine Avvocati di Napoli, Società operaia di Mutuo soccorso Lecce.

Sono previsti gli interventi di Giuseppe Napoli, referente di Nessuno tocchi Caino, Massimo Mura, canonista, socio dell’associazione Canonisti italiani e Salvatore Cosentino, magistrato e autore teatrale. A moderare sarà lo scrittore e antropologo Maurizio Nocera.

Spazio, poi, al reading dell’attrice e poetessa Lara Carrozzo che declamerà alcuni testi poetici, tra cui Il condannato a morte di Djamal Amrani, con le musiche del direttore artistico, chitarrista e compositore Max Mura che, tra l’altro, eseguirà in anteprima esclusiva la cover chitarristica della canzone “Nessuno tocchi Caino” di Enrico Ruggeri e Andrea Mirò, brano di chiusura del suo album in corso di produzione intitolato “La chitarra che canta”.