Virtus Francavilla-Lecce, tutto pronto per il debutto in campionato

0
86

Lecce– E’ l’ora della prima vigilia di campionato per il Lecce. A 24 ore dal debutto ufficiale nel torneo di Serie C sale il termometro dell’attesa. I giallorossi saranno impegnati nella vicina trasferta di Brindisi, “casa temporanea” della Virtus Francavilla, compagine chiamata a ripetersi dopo il sorprendente campionato dello scorso anno.

La partita, con fischio d’inizio alle 18:30, sarà seguita anche da una nutrita schiera di tifosi del Lecce. Nella giornata di ieri, infatti, il GOS ha sbloccato la trasferta per i supporters salentini. Anche i non tesserati, alla luce delle ultime evoluzioni normative sullo strumento Tessera del Tifoso, potranno raggiungere lo stadio “Fanuzzi”.

L’avversario– Virtus Francavilla-Lecce evoca episodi polemici e ricordi non proprio dolci. Sul sintetico del “Giovanni Paolo II” di Francavilla Fontana il Lecce incappò in uno stop (Virtus vittoriosa 2-1) che di fatto rallentò la corsa al vertice della formazione allora allenata da Padalino.

Il campo domani sarà diverso, ma la voglia di riscatto del Lecce sarà uno dei fattori che terrà alta l’attenzione di Gaetano D’Agostino, guida tecnica dei biancazzurri. Il tecnico dovrà fare i conti con qualche piccolo problema che potrebbe influenzare le scelte di formazione. Non sono al meglio i centrocampisti Albertini e Viola.

Ciò aprirebbe le porte al debutto dell’ultimo arrivato Sicurella, giunto dal Foggia. Assente De Toma, che deve scontare un turno di squalifica al pari di Giampaolo. Rispetto all’anno scorso sono cambiati tantissimi interpreti.

La difesa giallorossa dovrà stare attenta alla freschezza dei giovani Valotti (prelevato dalla Lupa Roma) e Rossetti (giunto nella città brindisina in prestito dal Bologna). Ha già fatto male al Lecce la punta centrale Saraniti l’anno scorso autore di una doppietta con la maglia della Vibonese.

Scossoni e calendari– L’ennesima estate calda della Serie C ha conosciuto un altro capovolgimento repentino. Nella giornata di ieri, dove sono stati anche definiti i calendari dopo l’antipasto delle prime tre giornate, è stata decretata la riammissione della Vibonese.

La Lega, appresa la notizia della sentenza di accoglimento del ricorso, dovrà modificare i calendari togliendo così la giornata di riposo. Il campionato ritorna quindi a 20 squadre a seguito degli ingressi dei due club calabresi Rende e Vibonese.

Il Lecce, già consapevole dell’avvio decisamente in salita con i big match contro Trapani e Catania alla seconda e terza giornata, concluderà il campionato in quel di Monopoli. Prima dell’ultimo match, però ci saranno due partite casalinghe contro Fondi e Paganese.

Conferme e sicurezze– La formazione del debutto in campionato non dovrebbe discostarsi di molto, per uomini e atteggiamento, da quelle viste nel precampionato e negli impegni di Coppa Italia. Al fianco di Cosenza ci sarà il solito ballottaggio Marino-Drudi.

Maglie girevoli anche sulle fasce, tutto dipenderà dall’interpretazione che il Lecce vorrà dare sul rettangolo verde di Brindisi. Il tridente offensivo potrà registrare il prorompente ritorno di Torromino, bocca da fuoco insieme a Caturano e Di Piazza. Un’altra idea, già vista in Coppa a Vercelli e Pordenone, potrebbe essere l’avanzamento di Lepore.

In settimana hanno svolto lavoro differenziato Costa Ferreira e Pacilli, quasi sicuramente out. Armellino sarà la sicurezza in cabina di regia. Insieme a lui, con Mancosu, potrebbe esserci spazio per il lituano Megelaitis.

Questione di numeri– In mattinata è stata ufficializzata anche la numerazione ufficiale che accompagnerà il Lecce nel campionato di Serie C. Questo l’elenco completo: 1 Chironi, 2 Riccardi, 3 Di Matteo, 4 Mancosu, 5 Cosenza, 6 Arrigoni, 7 Torromino, 8 Costa Ferreira, 9 Di Piazza, 10 Lepore, 11 Pacilli, 12 Vicino, 13 Valeri, 14 Megelaitis, 15 Marino, 16 Drudi, 17 Monaco, 18 Caturano, 21 Tsonev, 22 Perucchini, 23 Ciancio, 25 Gambardella, 29 Armellino.