Salento d’amare: Daniele Greco oro a Mersin

0
391

Daniele GrecoDaniele Greco, orgoglio salentino a Mersin (Turchia), nel corso dei XVII Giochi del Mediterraneo, ha conquistato la medaglia d’oro nel salto triplo con la misura di 17,13 mt, stabilendo il nuovo primato della manifestazione. L’atleta di Galatone, ha compiuto la prima performance sportiva vittoriosa da “testimonial” del marchio “Salento d’amare” della Provincia di Lecce.

La nuova divisa, con i colori di “Salento d’amare”, ha fatto bella mostra nel corso dell’evento sportivo internazionale, riservato ai Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, con l’obiettivo di diffondere l’immagine del territorio salentino “da amare” come i suoi campioni.

A tal proposito Antonio Gabellone presidente della provincia ha detto:

 «Si tratta di un “passo” prestigioso del Programma di azioni di Marketing territoriale della Provincia di Lecce che sta coinvolgendo  giovani campioni salentini del mondo dello sport, della cultura, dell’arte e dello spettacolo, in qualità di testimonial del Salento da amare, che ho fortemente voluto e che stiamo attuando attraverso l’Assessorato provinciale al Turismo e al Marketing territoriale di Francesco Pacella. Il risultato sportivo di Daniele e i suoi successi continui dimostrano come la Provincia di Lecce continui a portare fortuna. Una Provincia vincente, un marchio vincente non potevano che vestire un atleta vincente, che ha nel cuore oltre che nella forma cuciti addosso i colori e le tradizioni della nostra terra e una fortissima “salentinità”.A Daniele non resta che augurare la prossima vittoria, sempre fortemente legata a Salento d’Amare».

 {loadposition addthis}

 

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articlePorto Cesareo: intervista al Sindaco Salvatore Albano
Next articleNovoli: al via la “1^ edizione di E…state in Stazione”