Le pagelle di Virtus Francavilla – Lecce: Mancosu tra i migliori

0
21
FOTO: Stefano DI BELLA

Perucchini 6 – Incolpevole in occasione dei gol subiti in occasione dei quali può solo limitarsi a raccogliere il pallone; è straordinario in uscita su Nzola quando evita un passivo ancora peggiore.

Ciancio 5,5 – Non spinge mai e subisce l’esuberanza degli esterni della Virtus Francavilla che lo hanno imbottigliato.

Giosa 5,5Nzola lo rende matto, quando però passa a curare Abate annulla il centravanti.

Cosenza 5,5 – Inutilmente nervoso e poco lucido nel finale, aggiunge nervosismo ad una partita che già ne aveva abbastanza, va bene essere guerrieri ma a tutto c’è un limite.

Agostinone 5 – Ove ciò fosse possibile peggio di Ciancio, anche perché quando spinge lo fa male, perdendo il pallone e permettendo agli avversari di ripartire. Dall’80’ Manconi s.v.

Costa Ferreira 6 – Nel primo tempo prova a dare ordine al centrocampo e a rendersi pericoloso, dopo però il secondo gol dei padroni di casa sparisce dal gioco. Dall’Torromino 3 – Entra in campo con la voglia di spaccare il mondo, esce dopo cinque minuti per condotta violenta, non è questo l’atteggiamento giusto.

Arrigoni 6 – Stesso discorso del suo compagno di reparto, fino a quando il Lecce c’è è lui a dettare i tempi alla manovra, nella ripresa quando la Virtus alza il suo baricentro va in difficoltà.

Mancosu 6 – Esce dal campo per un problema fisico, fino a quel momento però è protagonista di una prestazione positiva. Dal 64’ Tsonev 5 – Non indovina un pallone, da un suo errore parte il contropiede di Nzola che poteva costare il 3-1, sembrano lontanissimi i tempi in cui era lui l’arma in più di Padalino

Lepore 6,5 – Il suo gol illude, la sua traversa rimane la cosa più bella della partita del Lecce, è l’unico che nel finale prova a mettere ordine  ad una manovra che era in preda all’improvvisazione.

Caturano 5 – Non è in condizione e si vede, Abruzzese semplicemente lo annulla e gli impedisce di gestire e giocare un pallone, forse non era pronto per giocare dal primo minuto.

Doumbia. 5,5 – Inizia bene, poi però si perdere, inspiegabilmente rimane in campo fino alla fine.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLe pagelle di Lecce – Vibonese
Next articleLecce, parla Damiani: “Padalino non è in discussione”