Le pagelle di Lecce-Virtus Entella: difesa spettatrice non pagante, Pettinari e Rodriguez i peggiori

0
128
Meccariello

GABRIEL 6: spettatore non pagante, forse, non è riuscito neanche una volta a prendere un pallone con le mani

MAGGIO 6: partita più di sostanza rispetto alle precedenti uscite. Certo, quando si affaccia in avanti diventa sempre pericoloso. Ci ha provato con colpo di testa ed un assist sui piedi di Rodriguez (dall’81’, PAGANINI S.V.)

LUCIONI 6: oggi aveva il solo compito di gestire il pallone nella costruzione da dietro. Per il resto, così come tutta la difesa, non ha dovuto fare altro che guardare l’incontro

MECCARIELLO 6: è l’uomo in più sui calci piazzati a favore. Così come il compagno di reparto, si è limitato a qualche chiusura sull’esterno e nulla più

GALLO 6,5: va avanti e indietro come un treno. Sta migliorando anche nei cross e nella gestione del pallone. Dalle sue parti, non ha rischiato nulla

HENDERSON 6: il mister gli ha chiesto il doppio compito di dare una mano al centrocampo e diventare il trequartista in più sulle giocate dalla destra. Stupenda la giocata di tacco per Rodriguez (dal 76’, MAJER 6)

HJULMAND 6: un po’ più in ombra rispetto alle precedenti uscite o, forse, ci stiamo solo abituando. Quando entra in possesso del pallone, dimostra sempre personalità e tranquillità nella gestione

BJORKENGREN 5,5: sono mancati i suoi inserimenti in area. Si è limitato al compitino, senza aggredire e tentare la giocata dalle sue parti (dall’81’, CODA S.V.)

MANCOSU 5,5: il Capitano ha abituato i tifosi a ben altre giocate. Si aspetta il guizzo vincente ed una maggiore tenacia nella ricerca del gol. Certo, ha disegnato due assist al bacio, se non vengono finalizzati non è colpa sua

Rodriguez

RODRIGUEZ 5: poco, molto poco. Non è riuscito a trovare spazi in attacco. Non è mai venuto incontro per scambiare e cercare l’uno due. (dal 76’, STEPINSKI 6,5)

PETTINARI 5: con la maglia giallorossa non riesce a brillare. Giocate evanescenti e senza efficacia. Clamoroso l’errore sull’assist di Mancosu, solo davanti alla porta bisogna segnare (dal 64’, YALCIN 6)