Il commento di Cremonese-Lecce: la vincono i giovani e le novità, riparti da qui!

0
65
Rodriguez

Lecce – La squadra di mister Corini riparte dallo Zini di Cremona. Vittoria per 2 a 1 contro una Cremonese tosta ed organizzata. Il Lecce riparte dai suoi giovani, vittoria fondamentale per il morale e per riprendere un percorso interrotto per troppo tempo. I giallorossi si presentano a Cremona con tante novità nell’undici titolare. Dentro il giovane Gallo a sinistra, centrocampo inedito con Majer, Hjulmand e Bjorkengren e pacchetto offensivo inedito con Henderson sulla trequarti, Coda e Rodriguez coppia d’attacco. I ragazzi di mister Corini partono con tanta grinta e intensità, con l’obiettivo di tenere alto il pressing e rubare palla ai grigiorossi.

La Cremonese, però, sembra più determinata e, al 7’, passa avanti: sviluppo dell’azione dalla sinistra con Baez che poggia per Ciofani bravo a servire centralmente un assist al bacio per Gaetano, solo davanti al portiere non sbaglia. Il Lecce prova a scuotersi con un’azione sviluppata tra Henderson e Majer, il tutto si spegne per poca incisività. La squadra è bloccata, non riesce a costruire un’azione degna di nota. La superiorità numerica della Cremo a centrocampo impedisce lo sviluppo di una manovra fluida. Si fa tanta difficoltà ad inanellare tre passaggi consecutivi. Male i giallorossi in questa fase. La corsa è sbagliata e le ripartenze eseguite senza idee con una lentezza disarmante. Le occasioni create sono frutto di errori degli avversari, manca una manovra decisa. La prima azione e occasione del Lecce arriva al 27’, costruzione dalla destra dopo un buon tocco di Henderson. La palla arriva a Maggio che pennella in area, va Bjorkengren di testa che mette fuori di poco a lato. Il momento è positivo e, sempre Rodriguez, rimette la partita in equilibrio. Su un calcio di punizione, palla messa in movimento da Bjorkengren, palla a Henderson che infila per Rodriguez. L’ex Real sguscia dalla marcatura, mette in mezzo e Castagnetti, deviandola, commette un autogol. La partita è tornata in pareggio.

I salentini provano a fare male attraverso il pressing alto. Buoni i recuperi di Majer e Maggio dal lato destro. La Cremonese non molla e sul finire del primo tempo, si fa vedere in avanti con Baez con un tiro a giro dalla trequarti. Ancora Cremo con un colpo di testa di Coccolo al 43’, palla di poco a lato di Gabriel. Il primo tempo sfila via senza ulteriori sussulti.

Yalcin

La ripresa non vede alcuna novità nei ventidue in campo. I giallorossi partono bene mettendo grinta e cattiveria sulle seconde palle. È una partita viva sugli scontri di gioco, meno, dal punto di vista delle emozioni. Ribaltamento di fronte del Lecce e ancora lui, il nome è Pablo Rodriguez. Al 54’, Valeri perde il possesso, recupera il Lecce con palla verso Rodriguez, lo spagnolo mette forte in mezzo all’area, Carnesecchi respinge, va al tiro Bjorkengren e ancora il portiere grigiorosso fa muro. Sulla ribattuta, arriva Rodriguez che di prima intensione insacca in rete. Al 60’, si fa vedere la Cremonese con un colpo di testa si Castagnetti libero in area di rigore, pallone sopra la traversa. Fase spezzettata dell’incontro, con alcuni cambi della Cremonese e l’uscita di Rodriguez per Pettinari. Proprio l’ex Crotone al 73’, tenta il gol della giornata con un pallonetto a superare Carnesecchi. In questo momento, il Lecce cerca di chiudere le linee e fare male con le ripartenze. Tanti gli spazi lasciati dalla Cremonese, i giallorossi spingono con Henderson e Pettinari. Chiaramente, la Cremo cerca in tutti i modi di riportare la partita in parità portando tanti uomini in attacco. I giallorossi sembrano in controllo e ribattono con solidità alle folate offensive. Si segnala un tiro debole di Nikolov all’86’. Tanta paura all’88’, Celar riesce a portare palla in avanti e, dentro l’area di rigore, calcia indisturbato verso Gabriel. Bravo il portiere brasiliano a ribattere fuori. Appena entrato, all’89’, Yalcin serve un assist al bacio per Pettinari che, cincischiando, mette sull’esterno della rete. Subito dopo, viene espulso Ravanelli per un fallo sul nuovo entrato Maselli. I giallorossi danno il tutto per tutto per portare a casa i tre punti.

Con il tiro al volo di Pinato al 94′, finisce la gara. Il Lecce vince e porta a casa tre punti fondamentali. Si riparte da qui, ora uniti verso posizioni più consone a questa rosa.