I tifosi innamorati

0
739

4Y6A6306Che spettacolo ragazzi giallorossi di tutte le età! Sconforto (“sorte noscia”) dolore (“oimmé”), rabbia (“bip … bip”) rassegnazione (“sta spegnu”) e poi… GIOIA PURA!!!! In un’altalena di emozioni si è vissuta ieri pomeriggio una gara che sarà di certo ricordata per sempre dai tifosi giallorossi.

È davvero uno spettacolo meraviglioso il calcio, soprattutto per chi ha passione ed amore da vendere per la sua squadra, quella della sua terra, che spesso arreca acuti dolori ma che poi regala beatitudine pura quando, proprio come nella partita di ieri, riesce a ribaltare un risultato sfavorevole, che pare ormai acquisito, con un “colpo di reni” degno delle compagini più accreditate del mondo del pallone. È stata una bella gara quella a Castellammare di Stabia, giocata al cardiopalmo da ambo le squadre che hanno fatto loro un tempo per ognuno.

Forse a causa di un campo di “plastica” a cui i nostri giocatori non erano abituati, durante la prima frazione della gara sono stati molti i passaggi sbagliati dal Lecce che pure aveva avuto un buon approccio alla partita; poi il gol della Juve Stabia ha terribilmente complicato le cose, con Contessa che subiva la velocità di Kanouté, il centrocampo lento ed impreciso che forniva pochi palloni giocabili alle punte e la squadra salentina, che sembrava in grave involuzione sia tecnica che psicologica, incapace di reagire al doppio vantaggio ottenuto dagli avversari. Il secondo tempo ha raccontato un’altra storia: il Lecce, grazie agli azzeccati cambi, ha preso in mano le redini del gioco ed un’attonita Juve Stabia è rimasta vittima della grinta e della voglia di vincere dei giallorossi che sono riusciti a pareggiare e poi a far loro una partita importantissima, non solo ai fini della classifica ma anche per il morale di tutto l’ambiente. 

Certamente questa vittoria non deve nascondere le difficoltà evidenziate dalla compagine salentina negli ultimi tempi ma deve essere da stimolo a migliorarne l’assetto in campo, meglio se lo si riesce ad ottenere dal primo minuto di gara. 

Oggi godiamoci questo lunedì da leoni e non preoccupiamoci della nostra instabilità emotiva: siamo tifosi innamorati!