Alla vigilia di Cremonese-Lecce, mister Corini: “Domani ci saranno delle novità tra i titolari”

0
57
Mister Corini

Lecce – Mancano poche ore alla partita contro la Cremonese. I giallorossi si presenteranno al cospetto dei grigiorossi senza i senatori. Mancheranno Mancosu, Tachtsidis e Paganini, oltre i vari Dermaku, Calderoni e Listkowski. Su questo e su tanto altro, ha parlato mister Corini durante la conferenza stampa della vigilia: “Calderoni è quasi recuperato, ha ripreso a correre dopo il fastidio al polpaccio. Dermaku sta risolvendo il problema dovuto ad una fascite plantare. Per la prossima spero di recuperare Listkowski, così come Paganini fermo per una sciatalgia che va e viene come intensità di dolore. Mancosu e Tachtsidis non sono stati convocati perché non al meglio della condizione. Spero di recuperare pienamente Yalcin, la prossima settimana sarà piena e senza turni infrasettimanali, potrà sicuramente migliorare il suo stato di forma”. Le assenze e lo stravolgimento tattico dopo la ripresa contro il Brescia, hanno destato qualche perplessità: “I cambi di Tachtsidis e Mancosu sono stati di natura tattica, coincidenza ha voluto che i due avvertissero anche qualche problema fisico. In regia, Hjulmand è sicuramente adatto per sostituire Panagiotis. Così come Henderson potrà sostituire Mancosu sulla trequarti. Ha già svolto quel ruolo e lo abbiamo provato anche in allenamento. Non è fattibile il modulo a tre punte, non avremmo il giusto equilibrio tra i reparti”.

Il mister è tornato sulla gara contro il Brescia: “Rivedendo la partita, meritavamo i tre punti. I loro gol sono frutto di due cross casuali. Avremmo potuto e dovuto fare di più sul secondo gol. Le rondinelle hanno prodotto poco e noi eravamo in completo controllo, tanto da poter segnare anche il terzo gol. Abbiamo tenuto bene palla, peccato per l’occasione finale. Se analizzo gli eventi ed il nostro percorso, sicuramente potremmo parlare di tante difficoltà. La gara ufficiale dopo tre settimane di lavoro, il mercato estivo, vari infortuni e vicende note. Il mercato di gennaio ha portato alternative tanto da completare la rosa. Se avessimo vinto le ultime di partite, ci saremmo proiettati verso i primi posti. Non è andata così, dobbiamo rimboccarci le maniche e dimostrare chi siamo”. La Cremonese vive un buono stato di forma, con mister Pecchia sembra aver trovato la quadra: “Stiamo parlando di una rosa con grande qualità tecniche e tattiche. Il 4-3-1-2 sta dando i frutti. Dobbiamo rispettarli tenendo in considerazione anche il loro stato di forma. Sappiamo cosa fare”.

Domani, ci sarà una novità in attacco e porterà il nome di Rodriguez: “Il ragazzo avrebbe bisogno di più tempo per recuperare al meglio dagli infortuni. Si sta dimostrando determinante, gli darò l’opportunità di partire dal primo minuto. A centrocampo, apporterò qualche modifica rispetto alla gara contro il Brescia. Ho bisogno di energie fresche visto le partite ravvicinate”. Le ultime prestazioni hanno lasciato a desiderare. Mancanza di gioco e lucidità per buona parte delle partite: “Contro il Pordenone abbiamo iniziato benissimo, poi siamo calati. Contro l’Ascoli abbiamo avuto un calo, soprattutto, nella seconda parte della gara. Stessa situazione contro il Brescia. La nostra idea è quella di occupare il campo e metterla sul piano dell’intensità. Dall’altra parte ci sono gli avversari e molte delle nostre giocate dipendo anche da loro. Stiamo lavorando per calibrare i nostri momenti. Capire quando c’è da soffrire e quando attaccare con veemenza”.