“Porto Cesareo’s got talent”, la prima edizione del talent show dell’estate

0
782

Porto Cesareos Got TalentPorto Cesareo (Le) – Il 19 Agosto alle 21, piazza Nazario Sauro ospiterà la prima edizione di “Porto Cesareo’s got talent“. L’evento, curato dalla “JG organizzazione eventi“, con il patrocinio del Comune di Porto Cesareo, punta a mettere in risalto i talenti di artisti salentini, e non solo, che avranno voglia di salire sul palco e mettersi in gioco, divertendo ed emozionando il pubblico dal vivo.

 

Diverse, infatti, le categorie interessate dagli artisti che dovranno sfidarsi: canto, ballo, ginnastica acrobatica, solo per citarne alcune, saranno messe a confronto con l’obiettivo di aggiudicarsi il premio finale, una borsa di studio. Al posto della De Filippi, Zerby e Scotti, a valutare le esibizioni con tanto di buzz rumorosi, 4 giudici d’eccezione: l’esilarante comico Piero Ciakky, Miss Salento 2014 Enrica Frassanito, il maestro di musica Marco Petrelli, docente presso Il covo di Mozart a Porto Cesareo, e infine Giulio Rocca, attualmente batterista di Alex Britti che vanta importanti partecipazioni in TV e collaborazioni con musicisti del calibro di Albano Carrisi, Antonio Maggio e altri. 

Ospiti della serata saranno, Cesko degli Apres la Classe, frontman del gruppo salentino “Re” del dub-Rock italiano, e Lilly Piccoli, straordinaria performer che, attraverso la fusione tra teatro, giocoleria e danza del fuoco, accompagnerà il pubblico in atmosfere di altri tempi. Non poteva, infine, mancare un artista che deve la sua popolarità proprio alla terza edizione di “Italian’s got talent”, il vincitore assoluto, Stefano Scarpa, in arte “The flag man”.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleDai domiciliari al carcere, arrestato dai Carabinieri di Squinzano
Next articleRegione Puglia, Luigi Manca: “Siamo medici, non scolaretti agli ordini del maestro Renzi”