“Melodie di una magica notte”, concerto lirico a Cellino San Marco (Br)

0
88

Concerti lirici cellinesiCellino S. Marco (Br) –  Con il concerto “Melodie di una magica notte”, si conclude la fortunata rassegna denominata “Autunno cellinese in lirica – I concerti del Palazzo”, a cura dell’associazione lirico-culturale “Il Bel Canto”, con il patrocinio dell’amministrazione comunale, del Gal Terra dei Messapi, della Regione Puglia, della Comunità Europea e della Proloco di Cellino S. Marco.

I precedenti concerti dedicati all’opera lirica, operetta, arie da camera, canzoni napoletane classiche e canzoni popolari salentine, sono stati uno spaccato all’interno del più noto e celebrato repertorio lirico, evidenziandone la bellezza e l’importanza culturale attraverso la maestria di capaci voci che ne hanno ben interpretato il significato musicale e poetico.

Nell’appuntamento del 18 dicembre, alle ore 19,  nella chiesa matrice SS. Marco e Caterina di Cellino S. Marco, torneranno ad esibirsi il soprano Lorella Tafuro, il tenore Luigi De Lorenzo, il baritono Andrea Scigliuzzo ed il basso Alberto Pulito, accompagnati all’organo dai maestri Valerio de Giorgi, Simone Spada e Vincenzo Zoppi. A far da magica cornice ai suggestivi brani natalizi, il balletto del Liceo Coreutico Epifanio Ferdinando di Mesagne con le coreografie della prof.ssa Roberta Campagnari.
Direzione artistica sarà a cura del maestro Mario Cananà, a condurre la serata Mariarita De Rinaldis.

Sarà la magia delle note di Mozart, Gounod, Schubert con le splendide voci degli interpreti, a riecheggiare tra gli altari barocchi e le navate della chiesa. Una serata di musica che diventa preghiera, come hanno dichiarato gli organizzatori: “Se è vero che chi canta bene prega due volte, quel canto sarà l’implorazione perpetua per un mondo migliore e la fine di ogni guerra e che la giustizia e la pace tra i popoli siano finalmente vittoriose e trionfanti per tutte le genti. Questo il significato e lo spirito del concerto “Melodie di una magica notte”, quella notte che vide i natali di un bimbo indifeso, nato povero ed al freddo, ma tra le braccia amorevoli di una madre e di un padre esemplari ed unici. La santa famiglia cui tutti dovremmo ispirarci! Una famiglia vestita solo del suo amore…una magica notte la sua cornice! E l’avvento di questo bambino che richiamerà a sé tutti gli uomini e le donne di buona volontà, genti di ogni razza, poveri e ricchi, plebei e nobili, financo una stella che con i suoi meravigliosi bagliori illuminerà la vita di quella gente.”

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article‘Salento Quante Storie 4’, dopo il concorso letterario la presentazione ufficiale del libro
Next articleBabbo Natale arriva a Cellino