Balletto del Salento: l’allieva Marina Parente ammessa al 3° corso della scuola del Teatro dell’Opera di Roma

0
467

Trepuzzi (Le) – Dopo un anno accademico a dir poco insolito e la pausa forzata dovuta al Covid, finalmente giunge una bella notizia a ridare speranza in una ripresa nel nome della danza presso il Balletto del Salento di Trepuzzi.
Una delle allieve della scuola, Marina Parente, 13 anni, seguita anche individualmente e preparata tecnicamente negli anni dalla direttrice artistica Vera Giannetto e dalla sua assistente Federica Fontana, ha superato l’audizione venendo ammessa al 3° corso della prestigiosa scuola di danza del Teatro dell’Opera di Roma.
Un risultato strabiliante che non può che portare lustro alla scuola di danza salentina che da sempre si propone di offrire a tutti i suoi allievi una formazione tecnico-artistica a 360 gradi per proiettarli verso una carriera da ballerini ma non solo, anche per dar loro competenze e capacità che potranno essere utili in ogni ambito.
“Sono felice di questa notizia che abbiamo ricevuto in queste ore. Abbiamo vissuto, e ancora lo stiamo vivendo, un periodo difficile per la danza e non è stato facile continuare a lavorare e preparare gli allievi seguendo le restrizioni del caso. Anche durante il lockdown, però, abbiamo cercato di farlo tramite lezioni online a distanza mantenendo un buon livello muscolare nelle allieve che, una volta tornate in sala, hanno ripreso le lezioni di danza classica, moderna e contemporanea senza particolari problemi – ha commentato la direttrice – Abbiamo, poi, lavorato singolarmente con Marina per prepararla all’audizione e questo l’ha aiutata a presentarsi al massimo e i risultati sono evidenti.
Speriamo che presto la danza possa riprendere i suoi ritmi e il mondo dello spettacolo torni al suo splendore”.