“L’Unione contro ogni frontiera: i diritti, la nostra libertà”: dall’8 marzo un tavolo tematico permanente promosso dal Consiglio dell’Unione dei Comuni del nord Salento

0
14

“L’Unione contro ogni frontiera: i diritti, la nostra libertà” è il tema di un tavolo tematico permanente promosso dal Consiglio dell’Unione dei Comuni del Nord Salento e che vede il coinvolgimento delle consigliere comunali e la partecipazione degli assessori alle politiche comunitarie e regionali di ogni Comune aderente all’Unione.

Per celebrare le donne e il loro difficile percorso di conquista dei diritti fondamentali, in occasione dell’8 marzo, è stato predisposto un manifesto che verrà affisso in tutti e sette i Comuni dell’Unione e che include anche un’opera realizzata per la circostanza dall’artista Gianfranco Basso.

«La giornata internazionale della donna – afferma la presidente Giovanna Maletesta – simbolo di lotta per l’emancipazione femminile e memoria delle vessazioni subite nel corso dei secoli, offre al Consiglio dell’Unione la possibilità di esprimere la propria solidarietà a tutte quelle donne che ogni giorno vedono precluse le possibilità di affermarsi nel mondo del lavoro, dell’economia, dell’istruzione, della salute e della politica o che sono vittime di atteggiamenti e messaggi sessisti, frutto del retaggio di una mentalità patriarcale che ha visto nel corso della storia le donne “solo” mogli e madri impedendo di percepire la cura e la dedizione nei riguardi della famiglia, come un vero e proprio lavoro, un impegno anche educativo, soprattutto nei riguardi dei figli».

Infatti, nell’opera di Basso si possono osservare delle figure che si librano nello spazio avvolte in un grande abbraccio solidale, quello che è mancato per oltre due anni di distanziamento sociale, mettendo in evidenza il rapporto tra uomo e donna e che può essere uno dei motivi per far riflettere sulla parità come unione e fratellanza “contro ogni frontiera”, così come recita lo slogan del tavolo tematico. «Non può esserci violenza e discriminazione se si pensa a questo rapporto – afferma l’artista – soprattutto se si favoriscono atteggiamenti di sempre maggiore consapevolezza dell’uguaglianza tra uomo e donna».

Questo è il messaggio che l’intero Consiglio dell’Unione vuole diffondere attraverso il manifesto e guidare i diritti delle donne, che oggi ancora incontrano delle resistenze, al di là delle attuali frontiere riuscendo così a sostituire la parola “CONTRO”, attualmente contenuta nello slogan, con la parola ”OLTRE”.

All’evento parteciperanno oltre alla presidente Giovanna Maletesta, Corinne Guarascio e Angela Neri per il comune di Surbo; Annamaria Capodieci, Gabriella Giurgola e Oronza Renna per il Comune di Trepuzzi; Chiara Tondo per il comune di Guagnano; Roberta Romano per il Comune di Novoli.

Sono anche presenti Martina Gentile, assessore alle politiche comunitarie e regionali e Mariantonietta Pareo, assessore alle politiche sociali e alla pubblica istruzione del comune di Surbo; Francesca Ingrosso assessore alle politiche sociali e all’istruzione e Sabrina Spedicato, assessore alle politiche europee del comune di Novoli; Fabiana Rucco, assessore alle politiche di genere del comune di Guagnano; Iolanda Verdesca, assessore alle politiche giovanili del Comune di Salice Salentino insieme a Valentina Capoccia, assessore ai servizi sociali in seno allo stesso Comune nord salentino.

Il tavolo tematico coinvolgerà anche altre figure istituzionali dei Comuni aderenti all’Unione, senza distinzione di genere.