In arrivo a Novoli i “Nonni Vigili”

0
671

Nonno vigile

Il Vicesindaco ed assessore alla Polizia Locale, Gianmaria Greco “Consideriamo questa iniziativa molto importante per diffondere la cultura della sicurezza e del rispetto per gli altri”

Novoli (Le) – Con l’approvazione del Regolamento Comunale per l’Istituzione del Servizio Civico Volontario”, l’Amministrazione Comunale, con il voto unanime di maggioranza ed opposizione, istituisce il servizio di vigilanza e controllo delle ville comunali e delle zone in prossimità delle scuole materne, elementari e medie avvalendosi della collaborazione  dei “Nonni Vigili”.

Nei prossimi giorni verranno promosse le procedure necessarie per aderire, attraverso uno specifico modulo da sottoscrivere e consegnare al protocollo del Comune.

Gianmaria Greco“Le persone ‘anziane’ – dice il Vicesindaco ed assessore alla Polizia Locale Gianmaria Grecosono una risorsa per la nostra società. Non si tratta di trovare un passatempo a chi, dopo una vita di lavoro, stenta a riempire le sue giornate. L’obiettivo è più ambizioso. Ci sono infatti tante persone in salute che possono sopperire a quella che sta diventando una vera e propria emergenza sociale, la mancanza di integrazione tra generazioni. 
È nostro intendimento valorizzare, nella nostra società, la figura e il ruolo di coloro che vivono la ‘terza età’ inserendoli in un contesto attivo affinché si sentano utili e motivati a fornire un grande e generoso contributo”.

Prosegue il Vicesindaco: “Gli appartenenti alla suddetta categoria sociale, spesso isolati ed esclusi dal processo produttivo, saranno coinvolti, in un ambito di relazioni con la comunità ed i bambini, salvaguardandoli negli orari di punta quando si accalcano in prossimità degli istituti scolastici. Consideriamo questa iniziativa veramente importante per diffondere la cultura della sicurezza e del rispetto per gli altri”. 
Gli obiettivi del progetto consisteranno nel rendere più sicuro il territorio intorno alla scuola garantendo una presenza conosciuta e affidabile, un riferimento per i bambini, le famiglie, gli insegnanti. “Ma – sostiene Greco – è altrettanto importante garantire nell’ambito del proprio territorio attività solidaristiche integrative e la partecipazione attiva delle persone anziane alla vita sociale e culturale della comunità in cui vivono, recuperandone le esperienze ed i valori, rappresentando un valido ausilio alle locali forze dell’ordine. 
Ringrazio sentitamente il comandante Raffaele Paladini – conclude l’assessore – per aver fortemente creduto in questo progetto e per averlo portato a compimento”. 

Intervista a RADIO RAI

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLecce – Prato, l’analisi: bastano i guizzi dei senatori ma ora non bisogna steccare la prossima
Next articleIl “derby-farsa”, la Tessera del tifoso e l’Italia della demagogia